Home»News»Nissan Leaf Open Car, quando l’elettrica diventa cabriolet

Nissan Leaf Open Car, quando l’elettrica diventa cabriolet

0
Condivisi
Pinterest Google+

Nissan Leaf Open Car, quando l’elettrica diventa cabriolet

L’elettrica diventa cabrio: Nissan Leaf Open Car è il modello con il quale il costruttore giapponese ha celebrato la vendita della centomillesima unità in Giappone. A quanto pare si tratta semplicemente di una show car perché non la Nissan non ha ufficializzato piano per la produzione di serie

Variante scoperta del Murano rottamata in 50 mesi

È anche vero che l’ultima alternativa scoperta lanciata dalla casa nipponica non aveva avuto grande successo. Era la variante crosscabriolet della Murano lanciata nel 2011 e ritirata con la Model of the Year 2015. La Nissan Leaf Open Car è senza montanti centrali e, naturalmente, senza il tetto. Per il resto, la carrozzeria resta la stessa della seconda generazione. Al posteriore, gli schienali per gli occupanti sono invece decisamente più vistosi rispetto al modello standard.

Nissan Leaf Open Car, esemplare unico

La Nissan Leaf Open Car dovrebbe disporre dello stesso motore da 150 CV dell’auto della elettrica da cui deriva. Con la nuova batteria da 40 kWh l’autonomia massima sfiorerebbe i 380 km di autonomia. Non esistono informazioni circa una eventuale copertura dell’auto, che sembra essere un semplice esercizio di stile. Un altro modo di far parlare dell’auto elettrica più venduta al mondo, che nel Vecchio Continente ha appena ottenuto le 5 stelle EuroNcap.

Articoli precedente

DS 7 Crossback Puretech 225 automatica, la parigina che fa sognare

Articolo successivo

Ford Mustang Bullitt, aperti gli ordini per la serie speciale limitatissima