Home»News»Nuova Volvo V60: spazio e tecnologia alla svedese

Nuova Volvo V60: spazio e tecnologia alla svedese

0
Condivisi
Pinterest Google+

Ecco la nuova Volvo V60. In attesa che l’auto venga ufficialmente presentata al Salone di Ginevra, la Casa svedese ha diffuso le prime immagini. Come i più recenti modelli, anche la nuova famigliare segue il nuovo corso stilistico con forme personali, ma molto pulite. Eleganti per dirla in una sola parola. Al momento la Volvo non ha diffuso molte informazioni sull’auto, ma di lei già possiamo dire molto.

Innanzitutto, la nuova Volvo V60 ha il compito di proporsi quale alternativa alle “solite” tedesche: Audi A4 Avant, Bmw Serie 3 Touring e Mercedes Classe C SW. Per farlo, oltre a un design “sofisticato”, punta molto sulla tecnologia. Con questa station wagon Volvo fa debuttare nel segmento D il suo sistema di frenata di emergenza in grado di riconoscere pedoni, ciclisti… e anche animali. Si tratta di uno tanti dispositivi di aiuto alla guida che fanno parte del corredo tecnico della svedese.

Nuova Volvo V60: in autostrada guida da sola

Chi utilizza l’auto per lavoro troverà sicuramente interessante quello che potremmo definire un assaggio di guida autonoma. Fino a 130 km/h la nuova Volvo V60 è in grado di seguire la vettura che precede sterzando e mantenendo la distanza di sicurezza autonomamente. Ovviamente questo può avvenire solo sotto la supervisione del guidatore (che non può staccare le mani dal volante).

Un altro punto di forza della famigliare svedese sarà il comfort. Almeno stando alle dichiarazioni della Casa. Se lo stile degli interni riprende quello high-tech e sobrio della famiglia S90 e XC90, non da meno promettono di essere le finiture interne e i materiali utilizzati. Insomma, anche con la nuova Volvo V60 promette di essere una “globetrotter”.

Motori ibridi e piattaforma condivisa

Come i più recenti modelli della Casa svedese, anche la nuova Volvo V60 è costruita sulla piattaforma modulare SPA, studiata per integrare motori 2.0 a quattro cilindri benzina e diesel. E già predisposta per accogliere unità elettriche e relative batterie nel pianale per le versioni ibride.

Al momento del lancio commerciale la famigliare svedese sarà disponibile con i conosciuti motori che troviamo anche sul altri modelli come la “sorella” Volvo XC60. A benzina ci sono le versioni T5 e T6 rispettivamente da 250 e 310 cv, abbinati alla trazione integrale. Mentre l’alternativa diesel è composta dal D3 da 150 cv e dal D4 da 190 cv. Non mancano poi le versioni ibride, che strizzano l’occhio agli automobilisti più sportivi per le loro prestazioni. Il sistema ibrido della T6 sviluppa 340 cv, mentre quello della T8 ben 390 cv.

> GUARDA TUTTI I VIDEO DI YELLOW MOTORI SUL CANALE YOUTUBE

 

Articoli precedente

Offensiva SsangYong a Ginevra, pick-up Musso ed elettro concept E-Siv

Articolo successivo

Wyhinny, manager "italiano", guida la spedizione Seat in Cina