Home»News»L’Alleanza fa la forza: nuovo motore turbo da 1.3 litri per Nissan Qashqai

L’Alleanza fa la forza: nuovo motore turbo da 1.3 litri per Nissan Qashqai

0
Condivisi
Pinterest Google+

L’Alleanza fa la forza: nuovo motore turbo da 1.3 litri per Nissan Qashqai

Nissan rilancia Qashqai con un nuovo motore turbo benzina frutto della collaborazione interna all’Alleanza ed estesa anche a Daimler. Si tratta dell’unità benzina da 1.3 litri che sul crossover più venduto d’Europa è offerto sia con 140 sia con 160 CV. La variante più potente abbinata alla trasmissione DCT a doppia frizione dispone anche di 10 Nm di coppia in più, 270 anziché 260.

Omologazione Eruo 6d-Temp per il propulsore delcinato in due livelli di potenza

Il propulsore da 140 CV si ferma a 240. La nuova unità, in tutte le sue declinazioni, è omologata secondo i parametri Euro 6d-Temp. I consumi oscillano fra i 5,3 ed i 5,8 l/100 km in base a motori e cerchi (tra 17 e 19”). Le emissioni di CO2, ridotte anche grazie all’adozione del filtro antiparticolato, sono comprese fra 121 e 131 g/km. Il costruttore ha spiegato che gli intervalli di manutenzione della Nissan Qashqai passano da 20.000 a 30.000 chilometri. Rispetto al benzina da 1.2 litri, il nuovo propulsore assicura 15 CV e 50 Nm in più ma anche emissioni più basse. Al diesel da 1.6 litri rende invece 3 CV ma ha una coppia più generosa (20 Nm aggiuntivi) e produce meno CO2. Nissan parla anche di “maggiore fluidità e maggiore coppia ai bassi regimi”, oltre che di una “accelerazione più vigorosa e una ripresa scattante e sicura nelle manovre di sorpasso”.

Nissan Qashqai

Il nuovo Nissan Qashqai dispone dell’assistenza alla guida ProPILOT

La nuova unità è destinata ad assumere una grande importanza sulle vendite del Qashqai perché dovrebbe venire montata sulla metà dei crossover di prossima immatricolazione. Sul rinnovato crossover è stato anche adottato il sistema di assistenza alla guida ProPILOT di ultima generazione. La tecnologia include l’Intelligent Cruise Control, il Lane Keep Assist ed il Traffic Jam Pilot. Vale a dire la regolazione della velocità ed il mantenimento della distanza, della corsia nonché l’adeguamento dell’andatura (fino a fermarsi) in base al traffico. Nissan ha anche già ufficializzato i prezzi. Per la variante da 140 CV serviranno 22.050 euro, mentre per quella più potente si parte da 23.760.

Articoli precedente

Manutenzione regolare, Toyota estende garanzia sulle Full Hybrid Electric

Articolo successivo

Un ribasso dopo tre cali delle quotazioni. Solo di Eni e solo sulla benzina