Home»News»Renault Symbioz: una concept visionaria

Renault Symbioz: una concept visionaria

0
Condivisi
Pinterest Google+

Renault Symbioz: una concept visionaria

Renault Symbioz è una visione: una show car adesso e tra non molto già una demo car. Entro l’anno il costruttore transalpino farà provare il prototipo su strada, anche se non avrà quelle stesse raffinate caratteristiche del modello in vetrina al Salone di Francoforte. Che nella parte superiore è completamente trasparente grazie al ricorso al policarbonato. Che non ha parti “incollate”. E che è terribilmente intrigante. Renault Symbioz è più di un’auto: è, appunto, una visione. Non soltanto perché è elettrica ed a guida completamente autonoma.

Renault Symbioz

Un sogno futuristico

È il sogno (un miraggio?) della futuristica simbiosi fra gli ambienti e le tecnologie. A Francoforte il concept è costituito dalla macchina e dalla casa che le è stata confezionata attorno. Perché la vettura diventa quasi un elemento dell’arredamento. O una fonte di ricarica provvisoria in caso di blackout. Può diventare uno spazio aggiuntivo, come un soggiorno per ascoltare la musica. O una stanza per leggere in silenzio. All’IAA Renault Symbioz sale addirittura di un piano grazie ad una specifica piattaforma.

Renault Symbioz

La Symbioz prefigura nuovi equilibri domestici

La nuova “creatura” transalpina è frutto del lavoro del 44enne design director concept car Stephane Janin e del suo team. È un concept che prefigura i nuovi e diversi equilibri domestici per il 2020, quando il volante potrebbe non essere più necessario. Infatti il cruscotto è a scomparsa e il livello di autonomia è il massimo previsto, il quinto. Equipaggiato con quattro sedili singoli (quelli davanti si possono girare, ma non asportare), il prototipo è molto basso ed estremamente arioso. La declinazione stradale per la prime prove misurerà 4,7 metri di lunghezza e 2 di larghezza. Alcune soluzioni estetiche e funzionali verranno sacrificate. Ufficialmente dispone di 2 unità elettriche sistemate sull’asse posteriore che sviluppano 500 kW e 600 Nm di coppia.

Testo a cura di Mattia Eccheli  

Renault Symbioz

Articoli precedente

Honda CR-V Hybrid: la Suv ecofriendly

Articolo successivo

Jaguar E-Pace: suv di lusso in scala ridotta