Home»News»Future Vision, il suv elettrico taiwanese di Thunder Power dal design italiano

Future Vision, il suv elettrico taiwanese di Thunder Power dal design italiano

0
Condivisi
Pinterest Google+

La taiwanese Thunder Power prova l’assalto al mercato europeo dell’auto con un suv elettrico. L’offensiva a zero eissioni si aggiunge a quella cinese “alternativa” annunciata da Great Wall, con Wey, e da Chery con la gamma Exceed. La società con sede a Teipei produce in Cina, ma ha recentemente siglato un’intesa per un nuovo insediamento in Catalogna. Tra il 2019 ed il 2020 esordirà sul mercato con la propria proposta ecologica articolata su una coupé, una berlina e, appunto, un suv.

Coupé elettrica in Limited Launch Edition

Al Salone di Francoforte, dove è tornata a due anni distanza dalla prima apparizione, ha portato tre modelli elettrici. Grazie ad una specifica piattaforma ha annunciato la possibilità di montare accumulatori con una capacità fino a 125 kWh. All’IAA ha esibito la Limited Launch Edition della sua prima coupé a zero emissioni che arriverà sul mercato nel corso del 2019. In vetrina anche una sedan e, soprattutto, un gettonatissimo suv il cui debutto è previsto per il 2020. Nel 2015, la società, che si era sempre occupata di batterie, aveva presentato un modello disegnato dall’italiana Zagato , con 650 chilometri di autonomia (il raggio d’azione massimo nel ciclo NEDC dichiarato per l’intera gamma) ed una velocità di punta di 250 km/h.

Il suv elettrico “Future Vision” che arriva da Taiwan

“Thunder Power combina l’eccellenza ingegneristica europea, il design italiano senza tempo con l’ispirazione filosofica Zen”, spiega il costruttore. E infatti anche il nuovo suv elettrico “Future Vision” è stato disegnato nel Belpaese, cioè a Milano, dove la società ha un proprio studio. La coupè a zero emissioni ed a trazione integrale del costruttore di Taipei verrà prodotta in 488 esemplari. Il numero non è stato scelto a caso, perché è la potenza, in kW, del sistema di alimentazione.

Articoli precedente

Yellow in TV - Speciale Salone di Francoforte 2017

Articolo successivo

Dopo il dieselgate i costruttori tedeschi vendono meno auto in Germania