Home»News»Taxi elettrico TX5 con motore Siemens e carozzeria in alluminio all’IAA

Taxi elettrico TX5 con motore Siemens e carozzeria in alluminio all’IAA

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il Salone di Francoforte è stato scelto dalla London Electric Vehicle Company (LEVC) per esibire il taxi elettrico TX5. La controllata britannica dei cinesi di Geely ha già presentato una versione ibrida plug-in da 55.600 sterline, ma TX5 è la versione completamente a zero emissioni.

Fino a sei passeggeri e rampa per carrozzine

L’unità elettrica è da 150 CV e viene fornita dal colosso Siemens. Il pacco batterie è installato sotto il pavimento per ottimizzare lo spazio. Per aumentare l’autonomia, della quale per il momento non si sa niente, il taxi elettrico è stato alleggerito: la carrozzeria è in alluminio. L’apertura delle portiere ad “armadio” è una soluzione che consente di ospitare fino a 6 persone. A beneficio dei portatori di handicap è stata prevista anche una rampa estraibile per agevolare l’accesso di una carrozzina. Fra le altre caratteristiche c’è anche un diametro di sterzata di poco più di otto metri e mezzo.

Taxi elettrico destinato soprattutto all’esportazione

Geely, che ha rilevato la società e che ha investito in un nuovo sito produttivo dalla parti di Coventry, punta non solo al mercato britannico. Lo stabilimento ha una capacità che raggiunge le 20.000 unità l’anno. La LEVC vuole (e deve) esportare il glorioso “black cab” anche in altri continenti, a cominciare dall’Asia. Germania e Italia sono tra le possibili destinazioni del taxi, elettrico ma non solo. A quanto pare Berlino sarebbe una delle prime città per i test di gradimento fuori dal Regno Unito. Per l’Italia era stata ipotizzata Roma. Circa il prezzo di TX5 non ci sono indiscrezioni.

Articoli precedente

Nuova Volkswagen Polo: punta su comfort e tecnologia

Articolo successivo

I prezzi dei carburanti aumentano ancora: oggi rincari di Tamoil