Home»News»Tesla produrrà in Cina: via libera alla fabbrica da 500.000 auto l’anno

Tesla produrrà in Cina: via libera alla fabbrica da 500.000 auto l’anno

0
Condivisi
Pinterest Google+

Tesla produrrà in Cina: via libera alla fabbrica da 500.000 auto l’anno

A meno che qualcuno non la bruci sul tempo, Tesla sarà la prima casa automobilistica a beneficiare della “manica larga” delle autorità cinesi sugli investimenti stranieri. Elon Musk progettava da tempo uno stabilimento nel Celeste Impero, il primo mercato elettrico al mondo, ma non voleva scendere a compromessi sulla necessità di cooperazioni locali.

Deroga sulle cooperazioni locali a chi produce auto elettriche

La Cina ha concesso una deroga a chi produce auto a zero emissioni, esentando gli investitori a ricorrere a joint-venture locali. La notizia è stata rivelata ieri da un quotidiano cinese, ma anche negli Stati Uniti l’intesa era data quasi per scontata. Anche perché all’ultima assemblea generale l’esito del confronto con le autorità cinesi era stato definito “straordinario”. La fabbrica dovrebbe sorgere a Shanghai e sarà la seconda del costruttore californiano dopo quella di Freemont. La capacità annunciata è di 500.000 auto l’anno, la stessa che dovrebbe raggiungere il sito americano.

Dopo la Cina, Tesla guarda anche all’Europa

Per il momento non si conoscono ancora né l’entità dell’investimento, né i tempi. Conoscendo Musk, questi ultimi saranno quasi certamente rapidissimi. Nei giorni scorsi, dopo la rappresaglia cinese ai dazi di Donald Trump, Tesla aveva aumentato i prezzi in Cina fino a 30.000 euro. Il suo obiettivo è quello di realizzare un sito in ogni continente dove vengono vendute le auto a marchio Tesla. Anche per la decisione che riguarda l’Europa potrebbe non esserci da aspettare ancora molto. Diversi stati, del resto, si sono offerti di ospitare non solo l’impianto produttivo, ma anche la fabbrica per le batterie.

Articoli precedente

La maledizione dei numero uno, Nissan ammette di aver falsificato i dati

Articolo successivo

Peugeot 3008: a listino la versione 1.5 BlueHDi abbinata al cambio EAT8