Home»Pro»Caruccio nuovo numero uno di Toyota Italia. Carlucci promosso a Bruxelles

Caruccio nuovo numero uno di Toyota Italia. Carlucci promosso a Bruxelles

0
Condivisi
Pinterest Google+

Caruccio nuovo numero uno di Toyota Italia. Carlucci promosso a Bruxelles

Mauro Caruccio sarà il nuovo General Manager Operations di Toyota Motor Italia. Lo ha ufficializzato il costruttore nipponico rendendo noto che l’attuale amministratore delegato, Andrea Carlucci, assumerà il ruolo di Executive della divisione Marketing del Vecchio Continente.

Carlucci si occuperò anche di Motorsport e Olimpiadi

Le nomine diventeranno operative con il primo gennaio. Carlucci guida la filiale del Belpaese di Toyota dal 2014. Nel suo nuovo incarico, il manager italiano avrà la responsabilità europea su Product Marketing e Brand Communication. La divisione include anche la gestione delle attività relative al Motorsport (Gazoo Racing) e la partnership dei Giochi Olimpici e Paralimpici. Nei soli primi 11 mesi del 2017, i volumi di Toyota in Italia sono saliti del 20% con una quota di oltre il 4,3%. La casa nipponica ha designato il 50enne Caruccio quale suo successore. Nato a Roma e laureato in economica, il nuovo numero uno della filiale nazionale rientra dopo un’esperienza a Bruxelles, presso il quartier generale europeo, dove è stato general manager delle vendite.

Lucà in Europa come direttore Toyota Mobility & Connected Car

Caruccio è entrato in Toyota nel 1998, un anno prima rispetto a Carlucci. Un altro manager italiano andrà a lavorare a livello europeo. Si tratta di Luigi Lucà, direttore commerciale e Lexus dal 2014, per il quale si tratta in realtà di un ritorno. Lucà andrà a ricoprire il ruolo di direttore della neonata divisione Toyota Mobility & Connected car. Il suo compito sarà quello di definire la strategia e coordinare le attività relative al business dei servizi di connettività e alla diversificazione dell’offerta nelle nuove forme di mobilità.

Articoli precedente

ciclisti: numerose morti su strada, ma molte regole non rispettate

Articolo successivo

Il gelo accende i prezzi dopo 25 giorni: aumenti Eni (anche sul GPL) e Q8