Home»Pro»Rincaro Italiana Petroli, ma il dollaro debole “salva” gli automobilisti

Rincaro Italiana Petroli, ma il dollaro debole “salva” gli automobilisti

0
Condivisi
Pinterest Google+

Venerdì rincaro Italiana Petroli, ma il dollaro debole “salva” gli automobilisti

La forza dell’euro contrapposta alla debolezza del dollaro evita agli automobilisti ulteriori rincari. Almeno per ora. Dopo i rialzi decisi da IP e Q8 contabilizzati da Staffetta Quotidiana giovedì scorso, venerdì è arrivato anche il ritocco di Italiana Petroli. La compagnia che ha rilevato la rete di TotaleErg ha aumentato i listini consigliati di benzina e diesel di 5 millesimi al litro. La temuta spinta rialzista ha subito una brusca frenata già in chiusura di settimana. Sul mercato del Mediterraneo la quotazione della verde è scesa a 413 euro per mille litri (-2), mentre quella del gasolio è rimasta invariata. In futuro si tratterà di capire quanto continuerà a incidere la questione valutaria tra euro e dollaro.

Il dollaro non evita gli aggiustamenti delle medie praticate

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ continuano a evidenziare, divisa americana a parte, arrotondamenti al rialzo, senza eccezioni. Benzina self service a 1,567 euro al litro (+1 millesimo, pompe bianche 1,539). Diesel slef service a 1,434 euro al litro (+2 millesimi, pompe bianche 1,411). Benzina servita a 1,685 euro al litro (+2 millesimi, pompe bianche 1,583). Diesel servito a 1,556 euro al litro (+2 millesimi, pompe bianche 1,455). GPL a 0,661 euro al litro (+1 millesimo, pompe bianche 0,648). Metano a 0,963 euro al chilogrammo (+1 millesimo, pompe bianche 0,953).

Articoli precedente

Berlina sportiva alla coreana, la nuova Kia Rio GT-Line

Articolo successivo

Inalazioni di NOx, test su esseri viventi: bufera sui costruttori tedeschi