Home»Pro»Eni aumenta per la decima volta in due mesi i prezzi dei carburanti

Eni aumenta per la decima volta in due mesi i prezzi dei carburanti

1
Condivisi
Pinterest Google+

Eni aumenta per la decima volta in due mesi i prezzi dei carburanti

E 10: con quello contabilizzato Eni ha totalizzato il decimo rialzo dei prezzi in due mesi, cioè dal 21 marzo in poi. I prezzi dei carburanti sono sostenuti a danno dei consumatori dalle tensioni politiche che riguardano Venezuela e Iran. Gli Stati Uniti, che hanno scorte colossali, possono usare l’arma delle sanzioni internazionali soffrendo meno di altri paesi le conseguenze. Gli automobilisti europei sono quelli maggiormente esposti alle turbolenze, anche perché la divisa unica si è indebolita. L’aumento di Eni su benzina e diesel è di nuovo di 10 millesimi a litro. I prezzi sono ai massimi dall’autunno 2014.

Salgono ancora le medie dei prezzi praticati, ma non dei “gassosi”

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ continuano a crescere, sempre ad eccezione dei “gassosi”, stabili anche oggi. Benzina self service a 1,631 euro al litro (+1 millesimo, pompe bianche 1,606). Diesel self service a 1,504 euro al litro (+1, pompe bianche 1,482). Benzina servita al 1,741 euro al litro (+1, pompe bianche 1,646). Diesel servito a 1,618 euro al litro (+1, pompe bianche 1,521). GPL a 0,635 euro al litro (invariato, pompe bianche 0,622). Metano a 0,962 euro al chilogrammo (invariato, pompe bianche 0,953).

Articoli precedente

smart fortwo Brabus Xtreme, l'ultima edizione speciale prima della EQ

Articolo successivo

Sette dei 110 concessionari premiati dal gruppo Renault sono italiani