Home»Pro»Barile verso gli 80 dollari, anche IP aumenta di nuovo i prezzi

Barile verso gli 80 dollari, anche IP aumenta di nuovo i prezzi

0
Condivisi
Pinterest Google+

Barile verso gli 80 dollari, anche IP aumenta di nuovo i prezzi

Malgrado l’intervento odierno di IP, la corsa dei prezzi dei carburanti alla pompa rallenta, mentre il barile vola verso gli 80 dollari al barile. Una quotazione decisamente alta che difficilmente sembra destinata a scendere, almeno nell’immediato. Dopo i rincari a raffica dei giorni scorsi incluso l’ottavo di Eni in questa primavera (8 cent in più al litro su diesel e benzina), Staffetta Quotidiana ha rilevato oggi l’aumento di IP. La compagnia ha alzato i prezzi consigliati di verde e gasolio di 10 millesimi al litro.

Medie dei prezzi praticati in rialzo, metano in controtendenza

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ continuano a salire (fino a 30 millesimi al litro) con il solo metano in controtendenza. Benzina self service a 1,615 euro al litro (+2 millesimi, pompe bianche 1,591). Diesel self service a 1,487 euro al litro (+3 millesimi, pompe bianche 1,466). Benzina servita a 1,728 euro al litro (+3 millesimi, pompe bianche 1,632). Diesel servito a 1,603 euro al litro (+3 millesimi, pompe bianche 1,507). GPL a 0,635 euro al litro (+1 millesimi, pompe bianche 0,621). Metano a 0,961 euro al chilogrammo (-1 millesimi, pompe bianche 0,952).

Articoli precedente

La Scandinavia brucia il diesel: Volvo S60 prima svedese senza gasolio

Articolo successivo

Pick-up macho, Mercedes Classe X elaborato da Brabus illumina la notte