Home»Pro»Enza Magliocco nuovo capo del Marketing di Seat Italia

Enza Magliocco nuovo capo del Marketing di Seat Italia

6
Condivisi
Pinterest Google+

Enza Magliocco nuovo capo del Marketing di Seat Italia

Con la nomina di Vincenza Magliocco, Seat Italia ha completato la riorganizzazione interna dopo la promozione di Giampiero Wyhinny presso il quartier generale spagnolo. La responsabilità del brand nel Belpaese era stata affidata al 48enne Pietrantonio Vianello. La dirigente prenderà il posto di Vincenzo Vavalà a capo del marketing di Seat Italia, nel frattempo promosso a direttore vendite di Audi Italia. La 42enne manager è in Seat dal 2010 ed ha accumulato esperienze importanti direttamente a Martorell.

Laurea in ingegneri meccanica e carriera nell’automotive per Magliocco

Laureata in ingegneria meccanica all’università della Calabria, la nuova responsabile del marketing ha completato gli studi con un master presso l’ateneo di Torino proprio in Marketing e Management. La carriera di Vincenza Magliocco è nata e si è sviluppata nell’automotive. Ha esordito in Iveco nel 2002 passando poi in Fiat l’anno successivo. Dopo 7 anni presso il costruttore nazionale, l’ingaggio di Seat dove di è occupata di marketing, occupandosi sia di comunicazione, sia di prodotto. Nel suo nuovo ruolo, che ha assunto dal primo gennaio, riporta a Pierantonio Vianello.

Seat è cresciuta in Italia e nel mondo ha venduto 464.800 unità

Lo scorso anno in Italia Seat ha venduto oltre il 13% di auto in più, mentre a livello globale ne ha commercializzate 464.800. Si tratta del quinto anno consecutivo di crescita. I volumi sono aumentati del 14,6% rispetto al 2016: si tratta di 60.000 macchine di differenza, anche se in Spagna il marchio più venduto è stato Renault. Ma con Ibiza e Leon, Seat si è assicurata i primi due posti della Top 10 delle auto più gettonate sul mercato domestico.

Articoli precedente

Quotazioni alle stelle, ai massimi da 37 mesi, prezzi salgono ancora

Articolo successivo

Cruise AV, l'auto senza volante né pedali di General Motors