Home»Pro»Giro di ribassi, in 24 ore ogni sigla ha ridotto i prezzi di benzina e diesel

Giro di ribassi, in 24 ore ogni sigla ha ridotto i prezzi di benzina e diesel

0
Condivisi
Pinterest Google+

Giro di ribassi, in 24 ore ogni sigla ha ridotto i prezzi di benzina e diesel

Da diversi giorni si sono allentate sul prezzo del greggio e da una settimana anche sulla rete distributiva italiana sono tornati i ribassi. Tutte le sigle hanno corretto i listini a “favore” degli automobilisti. Quasi tutte le sigle sono intervenute due volte. Questa mattina IP, Italiana Petroli, Tamoil e Q8 hanno completato il secondo giro di ribassi avviato ieri da Eni ed Esso con una sforbiciata di 10 millesimi su benzina e diesel. IP e Italiana Petroli hanno ridotto di 0,8 cent i prezzi consigliati di verde e gasolio, mentre Tamoil e Q8 sono state più “audaci” con un taglio di un cent. Eni è stata finora la sola a limare anche il prezzo del GPL, rivisto la scorsa settimana di 10 millesimo al litro.

Ribassi sui prezzi consigliati, aumenti per le medie di quelli praticati

Tuttavia, sulle medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ gli effetti dei ribassi non si notano. Anzi: si rilevano ulteriori rialzi, almeno in modalità servito. Benzina self service a 1,644 euro al litro (invariata, pompe bianche 1,620). Diesel self service a 1,517 euro al litro (invariato, pompe bianche 1,496). Benzina servita a 1,758 euro al litro (+2 millesimi, pompe bianche 1,662). Diesel servito a 1,636 euro al litro (+2 millesimi, pompe bianche 1,537). GPL a 0,650 euro al litro (invariato, pompe bianche 0,638). Metano a 0,962 euro al chilogrammo (invariato, pompe bianche 0,952).

Articoli precedente

Yellow in TV: puntata del 16 giugno 2018

Articolo successivo

Fiat Panda Waze, serie speciale "navigante" da non meno di 11.000 euro