Home»Auto sportive»Alfa Romeo riporta il Quadrifoglio in Formula 1 con la Sauber C37

Alfa Romeo riporta il Quadrifoglio in Formula 1 con la Sauber C37

0
Condivisi
Pinterest Google+

Alfa Romeo riporta il Quadrifoglio in Formula 1 con la Sauber C37

La nuova vita di Alfa Romeo in Formula 1 comincia ufficialmente il 26 febbraio sul Circuit de Catalunya. Sulla pista vicino a Barcellona sono in programma i test ufficiali invernali. La C37, evoluzione della C36, è la vettura con la quale la scuderia Alfa Romeo Sauber F1 prenderà parte alla stagione 2018.

Ericsson e Leclerc al volante delle monoposto col Biscione

Alla guida delle due monoposto ci saranno il 27enne svedese Marcus Ericsson ed il 20enne monegasco Charles Leclerc. “Il ritorno dell”Alfa in Formula 1 rappresenta un’altra pietra miliare nella storia del team”, ha commentato ieri il Team Principal Frédéric Vasseur in occasione della presentazione della vettura. “Sono orgoglioso che un marchio storico così importante abbia scelto noi per riproporsi nel nostro sport”, ha aggiunto. Oltre a quello dell’Alfa Romeo, sulle due monoposto campeggia anche il logo del Quadrifoglio, il simbolo che dal 1923 distingue le vetture più performanti del Biscione.

Alfa Romeo ha contribuito a scrivere la storia dell’automobilismo

Il portafortuna è ben visibile sul modulo “engine cover”. La prima vettura Alfa Romeo col Quadrifoglio fu la “RL” di Ugo Sivocci che vinse la XIV edizione della Targa Florio nel 1923. L’altra Italia relativa alla Sauber sono i motori Ferrari 2018. Tra le novità della C37 c’è l’aerodinamica.  La casa italiana ha scritto pagine di storia del motorsport, della Formula 1 in particolare avendola animata dal 1950 al 1988, sia come costruttore che come fornitore di motori. I primi piloti del Biscione a vincere il titolo furono Nino Farina e Juan Manuel Fangio.

Articoli precedente

Lexus UX, il nuovo crossover compatto debutta al Salone di Ginevra

Articolo successivo

Carissime revisioni, nel 2017 gli italiani hanno speso quasi 3 miliardi