Home»Auto sportive»Apollo Intensa Emozione, anteprima mondiale in Italia per la hypercar

Apollo Intensa Emozione, anteprima mondiale in Italia per la hypercar

0
Condivisi
Pinterest Google+

Apollo Intensa Emozione, anteprima mondiale in Italia per la hypercar

L’anteprima mondiale di Apollo Intensa Emozione, la nuova hypercar del costruttore tedesco nato sulle ceneri del marchio Gumpert, è in programma in Italia. Il reveal si svolgerà fra il 24 ed il 26 ottobre. La vettura, naturalmente in serie terribilmente limitata, viene prodotta dalla Manifattura Automobili Torino.

Serie limitatissima, appena dieci esemplari

Si parla di una produzione di appena 10 esemplari, per il momento destinati alla sola pista. Le informazioni sono poche, ma non è esclusa una successiva variante con omologazione da strada. Intensa Emozione era già stata esibita in estate a Londra ad un ristrettissimo pubblico. Circa il prezzo, almeno ufficialmente, non esistono indiscrezioni, ma di sicuro l’emozione è destinata ad essere intensa. In particolare contando il numero di zeri che compone la cifra finale. La hypercar viene anticipata come una sorta di ristoro per l’anima automobilistica. Per pochissimi, certo. La Intensa Emozione sarà realizzata in carbonio e potrebbe riprendere alcuni elementi della Arrow esibita a Ginevra nel 2016.

 

Possibile V12 aspirato sotto il cofano della Apollo

Il tipo di alimentazione è ancora top secret, ma alcuni rumors danno per probabile l’adozione di un motore aspirato V12 da 800 CV, forse anche più. Il costruttore tedesco rilanciato – anche questo – con fondi cinesi aveva inizialmente progettato lo sviluppo della hypercar con la Scuderia Cameron Glickenhaus. I piani sono poi cambiati e la Intensa Emozione è finita con il nascere in Italia. Fino al 2013, Apollo era il nome del modello fabbricato da Gumpert con fino a 800 CV, poi fallito, mentre adesso è diventato il nome del marchio. La Gumpert Apollo aveva girato al Nürburgring in 7.11:57.

Articoli precedente

Ora è ufficiale: Winkelmann alla Bugatti. E Hallmark alla Bentley

Articolo successivo

Le Monde, "FCA accusata in Francia anche di intralcio alla giustizia"