Home»Auto sportive»Neuville “strappa” a Ogier il Rally Italia Sardegna per soli 7 decimi

Neuville “strappa” a Ogier il Rally Italia Sardegna per soli 7 decimi

0
Condivisi
Pinterest Google+

Neuville “strappa” a Ogier il Rally Italia Sardegna per soli 7 decimi

Per la seconda volta nella sua carriera iridata, Thierry Neuville ha vinto due gare consecutive: il belga ha bissato nel 15° Rally Italia Sardegna il successo in Portogallo. Al volante della Hyundai i20 coupé Neuville è stato protagonista di una straordinaria rimonta e si è aggiudicato per la seconda volta la prova isolana. Si tratta del suo nono sigillo nel WRC, il terzo del 2018.

Ford Fiesta sorpassata nel power stage

Sabato, a metà mattina, il belga rendeva 19,5 secondi a Sébastien Ogier (Ford Fiesta). Il pilota della Hyundai si è aggiudicato gli ultimi sei stage di fila strappando la vittoria al cinque volte campione del mondo solo nel power stage. Il francese ha dovuto arrendersi per 7 decimi a Neuville, che ha allungato di altri 8 punti nella classifica generale. Il suo vantaggio sull’alfiere della M-Sport è di 27 punti. Nessuno dei due si è risparmiato. Il belga avrebbe anche potuto “accontentarsi” della ormai certa piazza d’onore, ma ha rischiato e spinto fino alla fine.

Lappi (Toyota Yaris) sul podio del Rally Italia Sardegna

Il podio è stato completato da Esapekka Lappi (Toyota Yaris) che ha accumulato poco meno di 2 minuti dal vincitore dopo oltre 314 chilometri contro il tempo. Il Rally Italia Sardegna organizzato dall’ACI era stato movimentato giovedì e venerdì dalla pioggia e baciato dal sole sabato e oggi. La Hyundai, che vuole entrambi i titoli iridati, ha guadagnato punti sul team di Malcolm Wilson anche grazie alla quarta posizione di Hayden Paddon. Il neozelandese non ha fatto rimpiangere la prematura uscita di scena di Andreas Mikkelsen.

Senza Meeke, Citroen piazza le due C3 quinta e sesta

Il norvegese, che si è comunque assicurato due punti nel power stage, aveva rotto il cambio nel primo pomeriggio di venerdì. Orfana di Kris Meeke, brutalmente scaricato dal team del Doppio Chevron per via dei troppi incidenti, ha piazzato Mads Ostberg e Craig Breen in quinta e sesta posizione: un buon risultato con due sole C3 WRC1 in corsa. Jari Matti Latvala, che fino a 5 cronometrate dal termine era terzo, si è dovuto accontentare della settima posizione dopo la penalità per ragioni tecniche.

Prossimo appuntamento a fine luglio in Finlandia

E Ott Tänak del nono, peraltro “condannato” pure lui venerdì, ma nell’ultima frazione, per essere atterrato troppo violentemente dopo un salto ed aver danneggiato l’impianto di raffreddamento. Toyota è comunque il solo costruttore ad aver piazzato tre auto nella Top 10. Il prossimo appuntamento con il mondiale di rally è per la fine di luglio: si gareggia in Finlandia. Dove Neuville avrà 27 punti di vantaggio su Ogier, 72 su Tänak e 79 su Lappi, il nuovo quinto della generale.

Articoli precedente

Yellow in TV: puntata del 2 giugno 2018

Articolo successivo

A Di Grassi il primo ePrix elvetico, Bird riapre la corsa al titolo di Formula E