Home»Auto sportive»Tripletta Ford nel WRC: Rally a Evans e titoli iridati a Ogier e M-Sport

Tripletta Ford nel WRC: Rally a Evans e titoli iridati a Ogier e M-Sport

0
Condivisi
Pinterest Google+

Tripletta Ford nel WRC: Rally a Evans e titoli iridati a Ogier e M-Sport

Triplo trionfo per Ford e la scuderia M-Sport nella penultima prova del campionato mondiale di rally, nel Galles. Con la Fiesta, il britannico Elfyn Evans ha conquistato il suo primo successo in una gara iridata dopo essersi piazzato tre volte secondo ed una volta terzo.

Prima affermazione per il britannico, quinto mondiale per Ogier

Il giovane pilota ha condotto una gara di testa vincendo 9 stage su 21, conquistando la leadership con la seconda cronometrata senza più cederla. Il francese Sébastien Ogier ha conquistato il suo quinto titolo mondiale consecutivo: ai quattro ottenuti con la VW Polo R, ha aggiunto quello di questa stagione con la Fiesta. Il team di Malcolm Wilson ha trionfato nel campionato a squadre, assicurandosi anche la certezza aritmetica che era mancata in Spagna. La tripletta assume ancor più valore perché legittimata agli sgoccioli di un campionato equilibrato come non se ne vedevano da anni.

I rimpianti di Hyundai e del belga Thierry Neuville

Sul podio del rally del Galles è salito anche Thierry Neuville, secondo. Il belga ha preceduto Ogier ed ha anche vinto il power stage conclusivo, ma non è bastato per tenere aperto il mondiale. Il transalpino ha messo al sicuro il titolo con i due punti del quarto posto del power stage, che sommati a quelli della terza piazza gli hanno consentito di ripetersi. Neuville, il solo pilota a vincere tre rally in questa stagione, ha diversi motivi per recriminare, in particolare per i piazzamenti fuori dai 10 nelle due gare inaugurali, quando era largamente al comando di entrambe. Dopo aver agganciato Ogier, ha poi “sprecato” il lungo inseguimento con le due gare “in bianco” in Germania e Spagna. In Catalogna si era imposta Citroen con Kris Meeke, oggi solo settimo con la C3.

Ultima prova in Australia fra il 17 ed il 19 novembre

Per Hyundai la certezza di disporre di una vettura competitiva, che nel 2018 verrà guidata per tutta la stagione anche da Andreas Mikkelsen. Il norvegese si è classificato quarto e quest’anno ha corso con due costruttori diversi (Skoda e Citroen) prima di venire ingaggiato dal team coreano. Toyota si “consola” non tanto con il quinto posto odierno di Jari Matti Latvala, ma con un rientro alle competizioni coronato da due vittorie dello stesso Latvala e di Esapekka Lappi. In Australia tra il 17 ed il 19 novembre resta da assegnare il titolo di vice campione del mondo: se lo giocano Neuville e Ott Tänak (sesto con la terza Fiesta nel Galles), anche se il primo si è guadagnato 14 lunghezze di margine da gestire.

Articoli precedente

Lunga vita al diesel con il catalizzatore senza additivi. Ci crede anche Ford

Articolo successivo

Anche lo scandalo delle ispezioni si allarga. Dopo Nissan, coinvolta Subaru