Home»Auto sportive»Vergne (Techeetah) pigliatutto in Formula E a Parigi, pole e e vittoria

Vergne (Techeetah) pigliatutto in Formula E a Parigi, pole e e vittoria

0
Condivisi
Pinterest Google+

Vergne (Techeetah) pigliatutto in Formula E a Parigi, pole e e vittoria

Per il proprio ventottesimo compleanno (25 aprile), Jean Eric Vergne si è regalato il primo successo in Formula E nella gara di casa, l’ePrix di Parigi. Il francese era già stato secondo due anni fa e lo era rimasto fino a poche tornate dalla fine anche lo scorso anno prima di sbattere contro una protezione.

Terzo secondo posto consecutivo per Lucas di Grassi

Questa volta, però il pilota della Techeetah non ha sbagliato niente assicurandosi prima i tre punti della pole e poi la gara “circolando” sempre in testa. Il campione del mondo in carica, Lucas di Grassi (Audi Sport Abt Schaeffler), ha conquistato la terza piazza d’onore consecutiva. Era partito sesto e poco prima del traguardo ha superato anche André Lotterer (poi sesto), compagno di scuderia del francese. Il brasiliano ha guadagnato anche il punto del giro veloce. Sul podio anche il “re” di Roma, Sam Bird (DS Virgin), che ha toccato due volte il tedesco.

Mahindra, Rosenqvist e Heidfeld fuori dai giochi

Daniel Abt (Audi Sport Abt Schaeffler) ha compiuto una spettacolare rimonta: dal 15° al 7° posto. Davanti a lui anche Maro Engel (Venturi), quarto, Sébastien Buemi (Renault e.Dams) quinto. Lungo lo stretto e cortissimo (appena 1,9 chilometri) circuito attorno a Les Invalides, non i sorpassi non sono mancati, anche se hanno riguardato le sole posizioni di rincalzo. La prima posizione di Vergne non è mai sembrata in discussione. Dopo un incoraggiante avvio di stagione, Mahindra ed i suoi piloti, Felix Rosenqvist e Nick Heidfeld, sembra aver perso lo smalto, oltre che posizioni.

Prossimo appuntamento con la Formula E il 19 maggio a Berlino

Giornata incolore anche per il team Jaguar Panasonic, con Nelson Piquet jr e Micth Evans fuori competizione. La scelta di Nio di sostituire il debuttante Luca Filippi con Ma Qing Hua (ottava presenza in Formula E) non è stata premiata. Delusione anche per il team Andretti, che scattava dalla quinta posizione con Felix Da Costa, uscito però di scena ancora al primo giro. Il 19 maggio a Berlino, dove si corre la nona tappa stagionale, Vergne si presenta con 147 punti, 31 in più rispetto a Bird. Rosenqvist è terzo con 86 e precede Buemi (70) e di Grassi (58).

Articoli precedente

Carburanti, quinto rincaro in un mese per Eni, secondo in 24 ore per Tamoil

Articolo successivo

Tänak (Toyota) vince il Rally Argentina. Neuville avvicina Ogier nel WRC