Home»Auto sportive»Ford Fiesta ST: motore piccolo, piacere di guida grande

Ford Fiesta ST: motore piccolo, piacere di guida grande

0
Condivisi
Pinterest Google+

La Ford ha una lunga tradizione con le sportive compatte. Una storia che si rinnova una volta di più con la nuova Fiesta ST. Una modello che nella precedente versione ha saputo conquistare il favore anche dei guidatori più esigenti non fosse tra le più potenti in commercio. Proposta prima in versione da 180 cv e successivamente da 200 cv, la Fiesta ST ha sempre pagato dazio per quanto riguardava le prestazioni nei confronti delle dirette rivali come Peugeot 208 GTi, Renault Clio RS e Mini John Cooper Works. Il segreto della Fiesta ST era nel grande equilibrio tra assetto, sterzo e motore, che la rendevano una delle auto più piacevoli da guidare in assoluto.

Un comportamento che i tecnici della Ford assicurano di aver trasmesso anche al nuovo modello, che fin dalla sua presentazione ha fatto però discutere per la scelta del motore. Abbandonato il “vecchio” quattro cilindri turbo, sotto il cofano della nuova Fiesta ST ci sono sempre 200 cv, ma spremuti da un piccolo 1.5 a tre cilindri turbo. La domanda che adesso sporge spontanea è: come va il nuovo motore?

La risposta è una: bene. Anzi, molto bene. Se si supera il pregiudizio di una sportiva a tre cilindri, ci si accorge che l’unità Ford ha tutto quello che si potrebbe chiedere. Una spinta corposa fin dai bassi, un discreto allungo e un sound di quelli che invitano a tirare sempre un po’ più del dovuto le marce. A essere sinceri, la “timbrica” classica del tre cilindri si sposa proprio bene con il carattere dell’auto: il sound è più cupo e caratteristico, rispetto a quello di un tradizionale 4 cilindri.  Con tanto di scoppietti in rilascio, se si seleziona la modalità di guida più sportiva che scioglie un po’ anche le briglia dell’elettronica.

ford fiesta st

Ford Fiesta ST: un assetto da favola

Se il motore sorprende favorevolmente, l’assetto della nuova Ford Fiesta ST è una piacevole conferma. Rispetto a quello delle “normali” versioni è stato ribassato e, soprattutto, dotato di nuove sospensioni posteriori. Modifiche che, insieme alle ruote da 18” rendono granitica la tenuta di strada e sincero il comportamento. Senza dimenticare che la coppia viene distribuita tra le ruote anteriore da un vero differenziale meccanico e l’impianto frenante è sviluppato della Brembo. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per soddisfare anche il più esigente dei guidatori. E per capirlo basta percorrere un percorso ricco di curve.

Un terreno congeniale alla Fiesta ST, dove i guidatori più esperti possono anche disinserire l’esp e sfruttare la tendenza ad alleggerirsi della coda per chiudere ancora più velocemente le curve. Un comportamento facilmente prevedibile e ben gestibile grazie a uno sterzo diretto e sensibile quel tanto da far percepire la tenuta delle gomme sotto i palmi delle mani. Insomma, anche la nuova generazione della sportiva Ford convince ed entusiasma.

Detto che il piacere alla guida della Fiesta ST deriva più dal suo comportamento stradale che non dalle prestazioni cronometriche, le prestazioni sono tutt’altro che trascurabili. La Ford dichiara una velocità massima di 232 km/h e un tempo di soli 6”5 per scattare da 0 a 100 km/h.

OK anche tutti i giorni

Sportiva, ma non spartana, la nuova Fiesta ST non pone grosse rinunce neanche nell’utilizzo di tutti i giorni. Le sospensioni irrigidite digeriscono meno sconnessioni e asfalto rotto, ma la piccola Ford non si può certo definire un’auto scomoda. Come su ogni auto ad alte prestazioni che si rispetti ci sono dei sedili avvolgenti della Recaro, ma non sono troppo costrittivi o rigidi. E in più non mancano tutti quegli accessori oggi irrinunciabili anche su una vettura della categoria della Fiesta.

Tra le dotazioni di serie della Fiesta ST, oltre alle personalizzazioni come pedaliera in alluminio e strumentazione dedicata, ci sono il sempre comodo cruise control, climatizzatore automatico e il sistema di infotainment Sync III con schermo touch da 8” con navigatore satellitare e integrazione degli smartphone e il sistema che avverte quando si cambia involontariamente di corsia.

La nuova Ford Fiesta ST è già in vendita con carrozzeria a tre o cinque porte. I prezzi sono allineati a quelli delle concorrenti dirette: 26.000 euro per la tre porte e 750 euro in più se si vuole la comodità delle portiere posteriori.

 

> GUARDA TUTTI I VIDEO DI YELLOW MOTORI SUL CANALE DI YOUTUBE

Articoli precedente

Ancora più sportiva e tecnologica: Mercedes Classe A 2018

Articolo successivo

Nasce "E-Way" : la mobilità sostenibile secondo San Marino