Home»Test»Renault Espace 2017: a tutto sprint con il 1.8 turbo a benzina

Renault Espace 2017: a tutto sprint con il 1.8 turbo a benzina

0
Condivisi
Pinterest Google+

A vederla così, al primo sguardo, la Renault Espace 2017 non sembra cambiata poi molto. E, in effetti, a soli due anni dal lancio commerciale la Casa francese non aveva certo bisogno di stravolgere la sua monovolume.  Un modello che ha fortemente influenzato anche la nuova Scenic.  Se esternamente non sono state apportate modifiche a una linea ancora “fresca” e personale, le novità però non mancano.

Esternamente con la Espace 2017 debuttano infatti solo cerchi in lega da 18 e 19” dal nuovo disegno e un’inedita tinta per la carrozzeria (grigio titanio). Per quanto riguarda l’abitacolo, invece, le dotazioni per il comfort sono state ulteriormente migliorate. I sedili anteriori, oltre a essere riscaldabili e avere la funzione massaggio, adesso sono pure ventilati.

Gli amanti della buona musica apprezzeranno poi il nuovo impianto audio della Bose con 12 altoparlanti. Mentre tutti saranno contenti della possibilità – adesso – di integrare il proprio smartphone all’auto grazie alle funzioni Android Auto e Apple CarPlay del sistema multimediale R-Link II.

Un nuovo motore a benzina

Ma tra le novità della Renault Espace 2017 c’è da segnalare la rinnovata gamma motori. Affianco ai turbodiesel da 130 e 160 cv debutta infatti un nuovo 1.8 turbobenzina da 225 cv che sostituisce il precedente 1.6 da 200 cv. Un motore abbinato di serie al cambio a doppia frizione a sette rapporti che ben si adatta alla stazza della monovolume francese e regala prestazioni brillanti.

Più dei 25 cv supplementari, piacciono i 300 Nm di coppia (40 in più di prima) disponibili da 1.750 giri. Rendono la guida estremamente fluida e l’auto pronta ai comandi dell’acceleratore. Interessanti sono anche le prestazioni dichiarate: da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, una velocità massima di 224 km/h e un consumo medio (dichiarato) pari a 14,7 km/l.

Un motore che, oltre ai “freddi numeri”, convince per funzionamento: è silenzioso (si avverte la “voce” solo in piena accelerazione) e molto fluido: spinge bene da circa 1.500 giri fino ai 6.000. Inoltre si dimostra ben accordato al cambio a doppia frizione con passaggi di marcia puntuali e mai troppo secchi.

Per il resto la Espace 2017 si dimostra piacevole da guidare e anche molto confortevole. Il merito è da ricercare nell’assetto con sospensioni a controllo elettronico e nelle quattro ruote sterzanti. Un sistema, quest’ultimo, che la rende estremamente maneggevole tra le curve e in fase di manovra nonostante i quasi 5 metri di lunghezza. Per accentuare l’angolo di sterzata, fino a 60 km/h quelle posteriori ruotano in direzione opposta alle anteriori. Superata questa velocità, invece, girano nella stessa direzione per incrementare la stabilità.

I prezzi della Renault Espace 2017

Già in vendita, la nuova Renault Espace 2017 è disponibile con prezzi a partire da 33.800 euro per la versione “base” con il turbodiesel da 130 cv. Per quella a benzina con il 1.8 TCe bisogna invece staccare un assegno di almeno 39.100 euro. Diventano 47.100 se si sceglie l’allestimento top di gamma Initial Paris. Un importo “importante”, ma giustificato da dotazioni praticamente full-optional. Comprende oltre agli accessori sopra menzionati pure tetto panoramico apribile, rivestimenti in morbida pelle Nappa, portellone ad azionamento elettrico e sistema di aiuto al parcheggio.

 

Articoli precedente

In&Offroad test: al volante di Audi Q2, Q5 e Q7

Articolo successivo

Volvo elettrifica la gamma: "Addio ai soli motori a combustione"