Home»Video»Debutto con record per Jaguar E-Pace, avvitamento da Guinness

Debutto con record per Jaguar E-Pace, avvitamento da Guinness

1
Condivisi
Pinterest Google+

Jaguar E-Pace debutta con una prestazione da Guinness dei Primati: l’avvitamento più lungo effettuato con un veicolo di serie. L’acrobazia è stata ispirata dai film più iconici della storia del cinema e non a caso al volante c’era Terry Grant, già protagonista di spericolate azioni in diverse pellicole. Il record è stato stabilito a Londra nel corso della presentazione culminata con un salto di 15,3 metri corredato da una rotazione di 270 gradi.

Jaguar E-Pace è il nuovo suv della casa britannica controllata da Tata ed arricchisce una famiglia già composta dall’elettrica I-Pace, eletta World Car of the Year 2017, e dalla F-Pace, che pure figura già nel Guinness per un giro della morte compiuto nel 2015.

Jaguar E-Pace: non chiamatela “baby”

Disponibile a partire da 38.600 euro, il suv compatto misura 4,4 metri di lunghezza, 1,98 di larghezza e 1,65 di altezza. Il peso a vuoto della variante più leggera è di poco inferiore ai 1.800 chilogrammi. Nella migliore delle ipotesi (ovvero il 4 cilindri da 2.0 litri da 150 CV e 380 Nm di coppia a due ruote motrici), i consumi dichiarati nel ciclo misto scendono fino a 4,7 l/100 km con pneumatici da 17 pollici. Jaguar E-Pace, naturalmente a cinque posti, è disponibile anche a trazione integrale e con un motore a benzina sempre a 4 cilindri e da 2.0 litri da 249 e turbo da 300 CV (in 6,4 secondi da 0 a 100 km/h e 243 km/h di velocità massima).

Esternamente la nuova vettura ricorda la F-Type. Secondo Ian Callum, Jaguar Director of Design è “immediatamente riconoscibile come la più sportiva della sua categoria”. Su Jaguar E-Pace sono di serie il touchscreen da 10 pollici e molto diverse altre tecnologie. Senza che contare è che il primo modello della casa britannica a disporre dell’Head-Up Display di nuova generazione capace di proiettare fino al 66% di informazioni in più sul parabrezza, con una grafica a colori più grande e più nitida.

Articoli precedente

Citroën C4 Picasso, primo pedaggio autostradale a guida autonoma

Articolo successivo

L'Europa dell'auto torna ai livelli del 2007. FCA sempre oltre la media