Home»Electric»Gunther (Bmw) vince ancora nel Race at Home Challenge di Formula E

Gunther (Bmw) vince ancora nel Race at Home Challenge di Formula E

0
Condivisi
Pinterest Google+

Una settimana prima del terzo ePrix del Race at Home Challenge di Formula E è evidente che Maximilian Gunther sia l’uomo da battere al simulatore. Il pilota della Bmw i Andretti si è aggiudicato anche la seconda gara valida per i punti, la terza includendo la prova generale di due settimane fa. Partito secondo, complice un errore di Stoffel Vandoorne, alla seconda pole di fila con la Mercedes-Benz EQ, è stato catapultato al comando dopo due curve.

Secondo e terzo a quasi 8” Frijns (Envision Virgin) e Muller (Geox Dragon)

Una volta in testa, Gunther ha nuovamente amministrato la gara senza alcuna sbavatura. E quando Pascal Wehrlein (Mahindra) gli si è fatto sotto, a perdere la testa è stato l’inseguitore, andato a sbattere a cinque tornate dalla fine. L’incidente ha causato danni (virtuali) alla macchina, che è arrivata in fondo con il decimo tempo. Seppur con un ritardo di quasi 8 secondi, sul podio immaginario dell’inesistente circuito da 3,2 km con 18 curve lungo il quale si è disputata la gara sono saliti Robin Frijns (Envision Virgin) e Nico Muller (Geox Dragon). Per la prima volta in Formula E, seppur virtuale, è andato a punti Neel Jani (Tag Heuer Porsche). Il belga della Mercedes gli è arrivato alle spalle.

In difficoltà i “senatori” della Formula E, solo Vergne (DS Techeetah) a punti

I “senatori” hanno dimostrato di non trovarsi troppo a proprio agio con il simulatore. Il migliore è stato Jean Eric Vergne (DS Techeetah), nono. Sébastien Buemi (Nissan e.Dams) non è andato oltre l’11° piazza. André Lotterer (Tag Heuer Porsche), che pure era quarto in griglia, ha finito anzitempo l’ePrix, così come il rientrante Sam Bird (Envision Virgin), come Felipe Massa (Rokit Venturi) ed i due piloti dell’Audi Sport ABT Schaeffler, Lucas di Grassi e Daniel Abt. Nella generale, Gunther si è portato a quota 50 punti, mentre Frijns è salito a 30. Vandoorne, grazie anche ai 6 punti delle due pole, lo segue a 8 lunghezze. Sabato prossimo il terzo appuntamento del campionato organizzato per raccogliere fondi per l’UNICEF.

Articoli precedente

La "casa di vetro" di Mazda per incontri tra famiglie e anziani in isolamento

Articolo successivo

Una manager svedese per Mercedes-Benz Trucks. Arriva da Scania