Home»Electric»Formula E a Roma fino al 2025, serve solo l’approvazione del FIA WMSC

Formula E a Roma fino al 2025, serve solo l’approvazione del FIA WMSC

0
Condivisi
Pinterest Google+

Roma ospiterà la Formula E fino al 2025. Una buona notizia per gli appassionati del motorsport, soprattutto perché arriva in un momento in cui le gare sono solo virtuali. Come quella del Race at Home Challenge vinta da Maximilian Gunther sabato sul simulatore, precedendo i colleghi e rivali sulla pista digitale di Hong Kong. L’accordo conta Città Eterna vale fino alla stagione 11: quella attualmente congelata è la numero 6.

La Formula E in Italia dal 2018, una località del lago di Gara in ballo

“Siamo particolarmente orgogliosi di poter annunciare un traguardo così importante“, ha dichiarato Alejandro Agag, fondatore e presidente della Formula E. “Ringraziamo la Sindaca di Roma Capitale e tutta l’amministrazione per aver reso possibile questo accordo” ha aggiunto il manager spagnolo, che ha sempre dimostrato molta attenzione per il Belpaese. “Per noi l’Italia è un mercato strategico – ha proseguito – e siamo determinati nel continuare a lavorare con il paese per garantire una ulteriore crescita della rassegna (dalla prossima stagione riconosciuto ufficialmente come “campionato mondiale” dalla FIA, ndr) in termini di popolarità e competitività”. Per qualche mese era sembrata essere in ballo per ospitare una gara anche una località del nord Italia, sul lago di Garda.

A Roma hanno vinto finora due scuderie britanniche con Bird ed Evans

Quest’anno Roma avrebbe dovuto ospitare la Formula E per la terza volta. Il primo ePrix capitolino era stato vinto da Sam Bird (Envision Virgin), il secondo da Mitch Evans (Panasonic Jaguar). Il terzo, fissato per lo scorso 4 aprile, almeno per ora, è ufficialmente solo posticipato, ma appare difficile individuare una nuova collocazione all’interno del calendario agonistico. Virginia Raggi, primo cittadino della capitale, ha manifestato il proprio apprezzamento: “Roma si conferma punto di riferimento per la Formula E, un polo di attrazione per i grandi eventi”, ha dichiarato. Adesso serve solo l’approvazione da parte del FIA World Motor Sport Council.

Articoli precedente

Koenigsegg RAW, design concept a tre posti, tre cilindri, 700 CV e 700 kg

Articolo successivo

In Europa l'auto vale 440 mld di tasse (+3%), 1800 euro per veicolo in Italia