Home»Electric»Formula E virtuale a Berlino, trionfa Rowland. Wehrlein sempre leader

Formula E virtuale a Berlino, trionfa Rowland. Wehrlein sempre leader

0
Condivisi
Pinterest Google+

Al quinto ePrix virtuale di Formula E, il vincitore cambia nazionalità: è il britannico Oliver Rowland (Nissan e.Dams). Nelle precedenti gare avevano vinto i tedeschi Maximilian Gunther (Bmw i Andretti), settimo oggi, e Pascal Wehrlein (Mahindra), terzo. Stoffel Vandoorne si conferma il pilota da giro singolo: sulla pista digitale di Berlino, impiegata per la prima volta, il belga della Mercedes-Benz EQ ha conquistato la sua terza pole.

Abt (Audi) secondo in qualifica, terzo all’arrivo e poi squalificato

Daniel Abt, il tedesco della Audi Sport ABT Schaeffler, era stata la rivelazione della giornata. Finora incolore, sulla pista di “casa” ha sfiorato la pole, secondo in qualifica, ed ha centrato il podio, terzo. Alla fine è stato però squalificato e dovrà donare 10.000 euro in beneficenza.  Il tracciato più largo – è ricavato sulla pista dell’ex scalo internazionale di Tempelhofha evitato gli incidenti, ma non i contatti. Uno dei quali ha penalizzato Gunther. Parecchi i sorpassi in testa, anche se Rowland ha dimostrato una particolare confidenza con la pista di Berlino.

Wehrlein ancora in testa alla Formula E virtuale Race at Home Challenge

Alla fine del Race at Home Challenge, che la Formula E ha organizzato per cercare di tenere alto l’interesse nei confronti del campionato elettrico e per raccogliere fondi per l’UNICEF, mancano ancora tre prove. La prossima è in programma sabato. Wehrlein (86) si presenta da leader della classifica generale con 8 lunghezze su Vandoorne e 13 su Gunther. Nella classifica a squadre la scuderia indiana (88) precede quella con la Stella (4).

Articoli precedente

Germania, incentivi per auto con motori termici. Indiscrezioni: 3.000 euro

Articolo successivo

Ferrari P540 Superfast Aperta: bella e impossibile