Home»Electric»Nio ET7, la limousine cinese da 1.000 km di autonomia che sfida la Taycan

Nio ET7, la limousine cinese da 1.000 km di autonomia che sfida la Taycan

0
Condivisi
Pinterest Google+

La promessa è per 1.000 chilometri di autonomia, per uno spunto da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e di uno spazio di frenata da 100 a 0 km/h di 33,5 metri: è con queste credenziali che William Li ha presentato la Nio ET7. Cioè il modello con il quale il marchio cinese dal tumultuoso recente passato punta a sfidare la stessa Porsche Taycan.Nio ET7

Oltre 5 metri di lunghezza e poco più di 3 metri di passo

L’attacco alla Tesla Model S è ormai scontato. La Nio ET7 misura 5,098 metri di lunghezza e vanta un passo di 3,06 metri. In larghezza sfiora i due metri: 1,987. In termini di aerodinamica, ha un coefficiente di resistenza di 0,23, che significa un livello eccellente. Gli eventuali interessati dovranno pazientare ancora un po’ per (eventualmente) acquistarla, visto che il suo debutto è programmato per il 2022. La limousine a zero emissioni sarà esclusivamente a trazione integrale. I motori elettrici saranno due: uno da 245 CV (180 kW) all’anteriore ed uno da 408 (300) al posteriore.

Tre livelli di capacità per le batterie sostituibili, fino a 150 kWh

La potenza di sistema dichiarata supera i 650 CV con una coppia massima che raggiunge gli 850 Nm. Ma è sulla percorrenza che il costruttore cinese impegnato anche in Formula E, peraltro senza grande successo, vuole fare la differenza. L’entry level della Nio ET7 monterà un accumulatore da 70 kWh in grado di assicurare un’autonomia fino a 500 chilometri, anche se non è chiaro sulla base di quale ciclo di omologazione visto che con una batteria più grande la Taycan ha una percorrenza inferiore. Con l’unità da 100 kWh la limousine dovrebbe raggiungere i 700 chilometri, mentre la declinazione equipaggiata con la batteria da 150 kWh si parla di 1.000 chilometri.NIO ET7

La Nio ET7 disponibile in futuro con gli accumulatori allo stato solido

Il pacco batteria sarà sostituibile evitando le soste per il rifornimento. La rivoluzione arriverà poi con le batterie allo stato solido delle quali Nio ha anticipato il debutto. Anche il prezzo della Nio ET7 appare particolarmente interessante: dall’equivalente di 48.000 euro con la batteria a noleggio (190 euro al mese). Altrimenti per la versione base servono 56.000 euro. Per quella con l’accumulatore da 100 kWh sono necessari oltre 65.000 euro. Ancora non si conosce il possibile costo della variante da mille chilometri. Come sempre, al momento della presentazione, i proclami sono impressionanti. Ma da qui al 2022 manca ancora parecchio tempo.

 

Articoli precedente

Q8 ha chiuso il giro di rialzi. Anche Tamoil è intervenuta di nuovo sul GPL

Articolo successivo

Ford Explorer Plug-in Hybrid: tutta la potenza e lo spazio che serve