Home»Electric»Le limited edition british green e Ushuaia anche come smart EQ fortwo

Le limited edition british green e Ushuaia anche come smart EQ fortwo

0
Condivisi
Pinterest Google+

La tascabile elettrica tedesca prodotta in Francia e prossima al “trasloco” in Cina rivive nelle serie speciali smart EQ fortwo british green e Ushuaia. Le due limited edition sono piaciute con le motorizzazioni convenzionali e le loro personalizzazioni vengono ora trasferite sui modelli a zero emissioni. Le british green e Ushuaia seguono così le declinazioni “estive” parisblue e suitgrey

Duecento esemplari della serie limitata british green

La smart EQ fortwo british green è disponibile in 200 esemplari a partire da 30.695 euro. Il prezzo della variante Ushuaia è di 1.000 euro superiore. Questo modello è proposto in 150 unità. Entrambe le tascabili a zero emissioni sono offerte con il caricabatterie da 4,6 kW. Per quello da 22 kW occorre aggiungere 500 euro. “Le serie speciali rappresentano un elemento trainante del successo della nostra citycar”, ha commentato Maurizio Zaccaria, Direttore Customer Journey & Digital Solutions Mercedes-Benz Italia. Le edizioni a tiratura limitata delle quali british green e Ushuaia sono state fra le più apprezzate, “rispondono al desiderio di personalizzazione individuale che da sempre caratterizza il cliente smart”.

La smart EQ fortwo Ushuaia è disponibile anche come cabrio, da 34.695 euro

La smart EQ fortwo british green è basata sulla “pulse” e propone interni in pelle nappa color cuoio e dettagli Brabus. Di serie ci sono anche i cerchi dell’allestitore tedesco da 16’’, il Pacchetto Exclusive, fari full LED, retrovisore interno anabbagliante, telecamera posteriore con sensori di parcheggio e tetto panorama. La smart si può avere anche come cabrio (da 34.695 euro) e monta tra le altre cose sedili riscaldabili, fendinebbia, sensore pioggia, sensore luci, luci ambient e retrovisore antiabagliante automatico.

Articoli precedente

Indiscrezioni su Bugatti, Rimac sarebbe interessata al brand di VW Group

Articolo successivo

Tre Toyota Mirai all'ITT di Bolzano, in Alto Adige cresce la flotta a idrogeno