Home»Electric»Volkswagen Trinity, la Golf elettrica del futuro che costerà 35.000 euro

Volkswagen Trinity, la Golf elettrica del futuro che costerà 35.000 euro

0
Condivisi
Pinterest Google+

La prossima normalità di Volkswagen è elettrica e con il progetto Trinity il costruttore tedesco vuole offrire dal 2026 un nuovo modello sviluppato su una piattaforma inedita. Il veicolo non sarà un suv e dovrebbe misurare poco più di 4 metri: una sorta di vera Golf a zero emissioni, secondo gli esperti. Se sotto la copertura ci fosse realmente la macchina, le forme ricordano la Scirocco. Con largo anticipo, il Ceo del marchio Ralf Brandstätter ha anche anticipato il prezzo stimato dell’auto.

Guida autonoma di livello 2 con tecnologia che arrivano al grado 4

Che sarà di circa 35.000 euro. Una somma impegnativa se confrontata ai listini attuali. Perché la Golf misura 4,28 metri di lunghezza e costa 20.000 euro con un motore termico e perché la ID.3 (4,26 metri) è già a listino in Germania ne costa 31.000 euro nella sua variante meno costosa. Ma si tratterà di un “gioiello tecnologico”, che disporrà probabilmente anche di un’autonomia importante. Con la Volkswagen Trinity il costruttore californiano Tesla avrà nuova concorrenza. La macchina del futuro disporrà di funzione di guida autonoma di livello 2, ma sarà tecnicamente in grado di raggiungere il grado 4.

Aggiornamenti “over the air” per non passare dal concessionario

La Trinity verrà assemblata a Wolfsburg e sarà anche il primo modello equipaggiato con il software sviluppato internamente dalla nuova divisione Car Software. Gli aggiornamenti “over the air”, senza le necessità di passare dal concessionario, saranno tra le nuove funzionalità del modello. La responsabilità dello sviluppo sarà sulle spalle di Thomas Ulbrich, il nuovo responsabile R&D del marchio che entrerà in servizio con il prossimo febbraio. Si tratta di uno dei manager voluti da Herbert Diess: Ulbrich ha preso il posto di Frank Welsch, dirottato alla supervisione della qualità dell’intero gruppo.

I tre principi della prossima Volkswagen Trinity

Il progetto Trinity si fonda su tre principi: nuova architettura, guida autonoma e un approccio radicalmente nuovo alla produzione. La filosofia non sembra essere troppo differente da quella che anima i non meno ambizioso progetto Artemis di Audi. Il primo modello figlio di questa operazione dovrebbe arrivare nel 2024 ed è noto internamente come Landjet. Si tratterà della decima auto elettrica della casa dei Quattro Anelli, che il 9 febbraio presenterà la e-tron GT. La seconda macchina che affonda le proprie radici nell’Artemis (l’architettura sarà la Premium Plattform Electric) sarà una Porsche.

 

Articoli precedente

Altro che crisi, nel 2020 prezzi delle auto nuove cresciuti del 2,4% in Italia

Articolo successivo

Lamborghini, Volkswagen Group e Toyota Motor Top Employer con il Covid