Home»News»Tanti auguri alla Opel Zafira: la MPV tedesca compie 20 anni !

Tanti auguri alla Opel Zafira: la MPV tedesca compie 20 anni !

1
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Opel Zafira Life, presentata al Salone di Bruxelles, debutta sul mercato italiano a 20 anni dall’introduzione della prima serie. Esposta in anteprima al Salone di Parigi del ‘98 e lanciata nella l’anno seguente, la Zafira è stata la prima monovolume compatta a 7 posti. La flessibilità dell’abitacolo, le dimensioni esterne contenute e il prezzo competitivo furono le carte vincenti di questo modello. In dieci anni la Casa tedesca ne costruì oltre 2 milioni di esemplari.

Un discorso a parte merita la versione OPC con motore 2,0 litri turbo-benzina da 192 CV, presentata nel 2001, e riconoscibile per la grintosa carrozzeria ricca di appendici aerodinamiche. In quegli anni le motorizzazioni spaziavano dai 1.600 ai 2.200 cc. Nel 2006 la Zafira fu addirittura il primo modello Opel disponibile con quattro tipi di alimentazione. Benzina, gasolio, metano e GPL. Nel frattempo, a partire dal 2000, sulla base della Zafira il centro ricerche iniziò lo sviluppo del veicolo sperimentale HydroGen a fuel-cell, alimentate a idrogeno.

Opel Zafira

Nel 2005 la seconda serie

Al Salone di Ginevra del 2005 arriva la seconda generazione della Zafira, caratterizzata da ingombri superiori. Il nuovo modello si presenta profondamente rivisitato nell’estetica e soprattutto arricchito di importanti contenuti tecnologici. Questo è il caso, ad esempio, dell’autotelaio elettronico IDS Plus, del tetto panoramico SkyFlex con quattro grandi pannelli vetrati e cinque scomparti porta-oggetti integrati e del sistema Flex Organizer, che permetteva di sfruttare al meglio lo spazio disponibile nel bagagliaio.

Opel Zafira

Arriva la Tourer

A Francoforte, nel 2011, debutta la terza serie, nota come Zafira Tourer, con dimensioni esterne ulteriormente aumentate rispetto alla precedente. Due particolarità stilistiche sono rappresentate dai gruppi ottici inseriti in alloggiamenti a forma di boomerang che riprendeva quanto visto su Ampera e dalla nervatura nella zona sottoporta che riprendeva quelle già introdotte su Insigna e Astra-J.

Il sistema Flex 7 viene proposto in una versione evoluta che permette di fare scorrere, reclinare o scomparire completamente i tre singoli sedili della fila centrale in maniera indipendente l’uno dall’altro oppure abbattere il sedile centrale e spostare verso il centro i due sedili esterni in modo da far avere più spazio per i due occupanti. Detto questo, il resto, è storia recente…

Opel Zafira

Articoli precedente

Debutta la Citroën RaC3 Edition, una C3 dall’animo rallista

Articolo successivo

Eni ha fatto 13: nuovo rialzo sulla benzina (+2 cent). Anche Tamoil rincara