Home»News»ACI / Sicurezza stradale in aumento in Italia, Calabria esclusa

ACI / Sicurezza stradale in aumento in Italia, Calabria esclusa

0
Condivisi
Pinterest Google+

Roma – Se in Italia la sicurezza stradale è in aumento, la provincia di Cosenza e più in generale la Calabria sono in controtendenza: l’ultimo rapporto ACI-ISTAT sugli incidenti evidenzia un aumento del 26,8% in un anno delle vittime sulle strade della provincia cosentina e una crescita del 12,5% nella regione. In Italia, invece, si registra una diminuzione del 10,4%. I giovani sono particolarmente esposti al rischio: 7 neopatentati cosentini under21 ogni 1000 sono stati coinvolti in un incidente nel 2009, per un totale di 3 morti e 118 feriti. “I giovani rischiano il triplo sulle strade rispetto agli altri automobilisti – ha dichiarato il presidente dell’ACI, Enrico Gelpi – per cui è improrogabile un nuovo approccio educativo con l’avvio di un’offerta formativa più adeguata. A questa finalità risponde il network di autoscuole ACI Ready2Go, che si avvale di strumenti e moduli didattici altamente innovativi. Il 15% dei conducenti coinvolti in un sinistro ha meno di 21 anni, quindi meno di tre anni di esperienza al volante: ecco perché l’Automobile Club d’Italia sottolinea la necessità di istituire l’obbligo per i neopatentati di un corso di guida sicura”. Per risultati concreti e consolidati nella prevenzione degli incidenti, non si può prescindere dall’ammodernamento della rete stradale nazionale e locale. A tal proposito va riconosciuto come i continui sforzi dell’ANAS per lo sviluppo e la messa in sicurezza della A3 abbiamo favorito la diminuzione del 16% degli incidenti sul tratto cosentino della Salerno – Reggio Calabria negli ultimi tre anni.

Articoli precedente

SEAT / Motor Show 2010: dall'elettrica IBE all'Alhambra

Articolo successivo

ACI / Con Telethon contro le malattie genetiche