Home»News»Mercedes nella Silicon Valley di Francia con un Advanced Design Center

Mercedes nella Silicon Valley di Francia con un Advanced Design Center

0
Condivisi
Pinterest Google+

Mercedes nella Silicon Valley di Francia con un Advanced Design Center

Tutti insieme appassionatamente in Costa Azzurra: Mercedes ha ufficializzato l’apertura di un Advanced Design Center presso il parco tecnologico Sophia Antipolis. Il costruttore tedesco si aggiunge così a Toyota e Renault, ma anche a Magneti Marelli e Bosch.

Inaugurazione fissata per il 2018

Il nuovo centro verrà inaugurato nel 2018 in quella che è ormai considerata la “Silicon Valley” francese. Con questo investimento Mercedes rafforza “il potenziale creativo e innovativo della sua rete globale di design”. “Circa 50 designer, specializzati nei diversi settori, contribuiranno a dare una forma inconfondibile e intramontabile al marchio e ai prodotti Mercedes”, informa la casa di Stoccarda in una nota. Per la Stella, tuttavia, il Mediterraneo rappresenta una sorta di ritorno alle origini.

Il marchio Mercedes è nato in Costa Azzurra

Nel 1899 Emil Jellinek, uomo d’affari che viveva a Nizza, corse la sua prima gara automobilistica in Costa Azzurra con lo pseudonimo di “Monsieur Mercédès”, il nome della figlia. Nel 1902 Daimler-Motoren-Gesellschaft (DMG) fece registrare il marchio Mercedes. Il centro di Antibes sarà la nuova casa dei designer in Francia. La struttura destinata ad ospitare le “matite” dell’Advanced Design Center sarà cilindrica ed avrà una lunghezza di 50 metri (20 di larghezza). L’area sarà di 3.000 metri quadrati.

Nuovi metodi di lavoro dell’Advanced Design Center

“Il nostro obiettivo è sviluppare sempre di più strategie e visioni per una mobilità sostenibile e creare per i nostri clienti esperienze coinvolgenti a 360 gradi”, ha dichiarato Gorden Wagener, responsabile del design di Daimler AG. Ad Antibes verranno adottati anche nuovi metodi di lavoro e i processi creativi con una struttura decisionale a gerarchia orizzontale. Gli orari (ed i luoghi) di lavoro sono stati annunciati flessibili. Il parco tecnologico Sophia Antipolis si estende su una superficie di 2.400 ettari. Oltre 2.300 imprese si sono già insediate sul territorio per un totale di più di 36.000 occupati.

Articoli precedente

Nuova Ibiza, la Seat rilancia il TDI con percorrenze oltre i 26 km per litro

Articolo successivo

Dopo l'offensiva di prodotto del 2017, nel 2018 Opel deve risanare i conti