Home»News»AIRP / Parlamento e Governo a favore dei pneumatici ricostruiti

AIRP / Parlamento e Governo a favore dei pneumatici ricostruiti

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bologna – E’ stata approvata all’unanimità dalla Camera dei Deputati, con il parere favorevole del Governo reso dal sottosegretario all’ambiente Roberto Menia, una risoluzione che “impegna il Governo ad avviare un’azione di sensibilizzazione nei confronti degli enti pubblici e delle amministrazioni militari allo scopo di assicurare lo scrupoloso rispetto dell’obbligo di legge della riserva del 20% ai pneumatici ricostruiti sui mezzi delle proprie flotte e ad elevare ulteriormente la quota riservata ai ricostruiti almeno al 50% del totale dei pneumatici di ricambio”. La risoluzione conferma in pieno il testo presentato lo scorso 15 settembre da Tommaso Foti alla VIII Commissione Ambiente della Camera. “Con la risoluzione della Camera – ha dichiarato Tommaso Foti – Parlamento e Governo riconoscono ancora una volta le benemerenze ambientali della ricostruzione dei pneumatici. Ricostruire i pneumatici sostituendo il battistrada in strutture portanti che, sulla base di rigorosi controlli, risultano ancora perfettamente integre significa prolungare il ciclo di vita di un prodotto e ridurre la formazione di rifiuti. Proprio in considerazione della valenza ambientale dei ricostruiti, già nel 2001 il Parlamento italiano ha stabilito con la Finanziaria 2002 (Legge n. 448 del 28 dicembre 2001) l’obbligo per le pubbliche amministrazioni di riservare ai ricostruiti almeno il 20% degli acquisti dei pneumatici di ricambio. Ora si fissa un obiettivo ancora più ambizioso: quello di elevare la quota dei ricostruiti al 50% e ciò costituisce una notizia davvero importante soprattutto per i cittadini e per tutti coloro che hanno a cuore la tutela dell’ambiente”. Secondo quanto riferisce l’Airp, Associazione italiana ricostruttori pneumatici, in Paesi economicamente molto avanzati, come gli Stati Uniti d’America, la quota dei pneumatici ricostruiti è molto più elevata rispetto all’Italia. “La risoluzione approvata all’unanimità dalla Camera dei Deputati, con il parere favorevole del Governo – si legge nella nota stampa – contribuirà ad una maggior diffusione della ricostruzione di pneumatici anche in Italia, con benefici per l’ambiente ed anche per l’economia del Paese. La ricostruzione, inoltre, è un’industria labour-intensive, che richiede un utilizzo significativo di manodopera qualificata e che vede l’industria italiana svolgere un ruolo importante per quanto riguarda il prodotto, le attrezzature ed i macchinari”.
 

Articoli precedente

SEAT / Arrivano le GPL di primo equipaggiamento

Articolo successivo

PIRELLI / La Banca Europea concede finanziamento da 100 milioni