Home»Auto sportive»Alte prestazioni formato Alfa Romeo, Stelvio e Giulia Quadrifoglio MY2020

Alte prestazioni formato Alfa Romeo, Stelvio e Giulia Quadrifoglio MY2020

0
Condivisi
Pinterest Google+

Nuovi dettagli interni ed esterni, inedito infortainment e sistema di assistenza alla guida di livello 2: sono gli aggiornamenti per le Alfa Romeo Stelvio e Giulia Quadrifoglio. Il Biscione celebra i 110 anni dalla fondazione anche con il rinnovamento dei modelli ad alte prestazioni. Sotto il cofano c’è sempre il rodato V6 a doppia sovralimentazione da 2.9 litri e 510 CV (600 Nm di coppia).

Scarico Akrapovič a richiesta sulle Stelvio e Giulia MY2020

Sulla Stelvio Quadrifoglio l’AlfaTM Active Torque Vectoring è abbinato al sistema di trazione integrale Q4 ed alla trasmissione automatica a 8 marce calibrat per “ottimizzare fluidità, comfort e facilità di guida in tutti gli ambiti di utilizzo”. La modalità Race è naturalmente quella che assicura le cambiate più rapide, in appena 150 millisecondi. A partire da quest’anno, sia l’Alfa Romeo Stelvio sia la Giulia Quadrifoglio potranno venire corredate, a richiesta, dallo scarico Akrapovič. La consolle centrale all’interno dell’abitacolo è stata ridisegnata ed assicura anche un più ampio spazio per lo stivaggio. Nuovi sono anche il volante, la leva del cambio rivestita in pelle, le cinture di sicurezza disponibili anche di colore rosso o verde. Il costruttore ha fatto sapere che tra non molto sarà possibile anche disporre della nuova opzione per il rivestimento dei sedili sportivi elettrici ad alto contenimento in pelle traforata.

Esclusiva tinta verde Montreal per le Alfa Romeo Quadrifoglio

Di serie i due modelli sono equipaggiati con i sedili sportivi ad alto contenimento in pelle e Alcantara. Anche l’infotainment è nuovo: ha uno schermo centrale da 8,8” ed è dotato di servizi connessi e interfaccia ridisegnata. Esternamente le due Quadrifoglio montano nuovi gruppi ottici posteriori a LED con lente brunita e nuova finitura nero lucido per trilobo anteriore e badge posteriori. L’Alfa Romeo Stelvio dispone anche degli inediti cerchi da 21” specifici per la declinazione Quadrifoglio. Sul fronte degli ADAS (griffati Bosch) la Stelvio e la Giulia Quadrifoglio offrono Lane Keeping Assist, Active Blind Spot Assist, Active Cruise Control, Traffic Sign Recognition e Intelligent Speed Control, Traffic Jam Assist e Highway Assist e Driver Attention Assist. Le novità riguardano anche le tinte, con l’esordio assoluto del verde Montreal, omaggio all’omonima Alfa Romeo che aveva debuttato 50 anni fa.

Articoli precedente

Kia riparte con la gamma elettrica, e-Soul ed e-Niro ordinabili da giugno

Articolo successivo

Sorpresa, due terzi dei tedeschi contrari agli incentivi pubblici sull'auto