Home»News»Tesla, Alfa Romeo e Lexus regine del primo semestre in Germania

Tesla, Alfa Romeo e Lexus regine del primo semestre in Germania

0
Condivisi
Pinterest Google+

L’auto tedesca va in altalena anche se Alfa Romeo vola alto: in giugno il mercato ha ceduto il 3,5% (327.693 immatricolazioni) rispetto allo stesso mese del 2016, ma il bilancio del primo semestre resta positivo, +3,1% a poco meno di 1,8 milioni di vetture targate. La quota privati è stata del 34,6%, con un aumento del 2,5% informa la KBA, l’autorità federale per i trasporti nella sua nota mensile. Il semestre è stato particolarmente positivo per Alfa Romeo e per Fiat, ma non altrettanto per Jeep. Alfa Romeo ha archiviato giugno con una crescita dei volumi del 21,7%, ma fra gennaio i giugno è schizzata del 65,9% (solo Tesla ha fatto meglio: +143,6%, ma con due terzi delle immatricolazioni, quasi 1.900 auto contro oltre 3.100). Fiat ha contabilizzato un 8% in più nel mese e sfiora il 25% in più nel semestre. La casa delle Sette Feritoie, al contrario, ha ceduto il 30% lo scorso mese ma ha contenuto la flessione nei primi sei mesi allo 0,3%. La quota di mercato di FCA in Germania è del 3,4%.

I clienti tedeschi stanno progressivamente abbandonando il diesel, la cui quota è ormai poco sopra il 41% (un altro 9% in meno), ma scommettono sulle alimentazioni alternative: in giugno le immatricolazioni di auto ibride sono schizzate dell’82%, quelle delle ibride plug-in del 100% e quelle delle elettriche addirittura del 134%. In Germania per l’acquisto di modelli ibridi plug-in è previsto un bonus di 3.000 euro, per quelli elettrici di 4.000. Le auto a metano hanno ceduto un altro 41%, mentre quelle a GPL sono cresciute quasi in egual misura (+38%). I suv hanno totalizzato in giugno una quota di oltre il 14%. I marchi che hanno chiuso il mese in positivo sono Citroen, Lexus (+64,2% da gennaio, terza miglior performance), Mitsubishi, Peugeot, Renault, Seat, Subaru, Suzuki, Toyota e Volvo. Oltre a Jeep, anche Jaguar, DS e Honda hanno contabilizzato flessioni sopra il 30%. Honda e DS sono anche i marchi che hanno perso più terreno dall’inizio dell’anno. Mercedes (+6,6%) è il brand tedesco cresciuto di più nel semestre.

Articoli precedente

Elena Cortesi rientra in Italia, da Dearborn a FCA

Articolo successivo

Buone notizie solo per chi fa il pieno di GPL, il prezzo cala ancora