Home»News»Alfa Romeo Tonale: è nata una nuova icona di stile ?

Alfa Romeo Tonale: è nata una nuova icona di stile ?

0
Condivisi
Pinterest Google+

Alfa Romeo Tonale: la nuova creatura del Biscione

La nuova ascesa verso l’Olimpo dell’auto del Biscione è impegnativa anche nel nome, dopo la Stelvio, ecco la Alfa Romeo Tonale. Si tratta del concept del primo suv ibrido plug-in del marchio italiano, che ha scelto il Salone di Ginevra per la sua anteprima mondiale. Della Alfa Romeo Tonale non si conoscono dettagli tecnici. Il suv compatto dovrebbe misurare attorno ai 4,4 metri di lunghezza e potrebbe arrivare già entro la fine del 2020. Dal punto di vista estetico, la sorella minore della Stelvio monta particolari cerchi da 21” dal design “teledial” con gomme Pirelli.

Sono cioè ispirati al vecchio “disco telefonico” e riprendono quelli della 33 Stradale degli anni Sessanta. In realtà diversi elementi, abitacolo incluso, riprendono quelli di modelli che hanno fatto la storia del Biscione. La Alfa Romeo Tonale offre però anche uno schermo digitale da 12,3″. Il nuovo sistema di infotainment dispone di un’interfaccia multitasking che consente al guidatore di avere a portata di mano tutte le funzionalità. Gli esitimatori storici e quelli dell’ultim’ora saranno connessi al mondo del Biscione con le funzionalità “Alfista” e “Paddock”.

Circa l’alimentazione, il costruttore fa sapere solo che l’unità elettrica è collocata al posteriore. E che con la Alfa Romeo Tonale “la modalità “Dynamic” evolve in “Dual Power” e garantisce il massimo output dai due motori”. Grazie al tasto “E-mozione” chi guida può optare per una taratura specifica dell’acceleratore, per una frenata più netta e per una risposta del volante più diretta. In modalità “Natural” il suv ottimizza la gestione tra i due propulsori in maniera automatica. Con la funzione “Advance E” la Alfa Romeo Tonale viaggia a zero emissioni.

Alfa_Romeo-Tonale

Articoli precedente

Fiat Centoventi: una concept che anticipa la citycar del futuro

Articolo successivo

Elettro-offensiva di Volkswagen Group: 22 mln di veicoli e 70 nuovi modelli