Home»News»Sfida a guida autonoma, Amazon compra Zoox, Waymo coopera con Volvo

Sfida a guida autonoma, Amazon compra Zoox, Waymo coopera con Volvo

1
Condivisi
Pinterest Google+

Sulla guida autonoma, il Covid-19 sembra tornare a mettere in discussione gli equilibri perché Waymo ha deciso di tornare a sviluppare veicoli, assieme a Volvo Cars, e perché Amazon ha acquisito la start-up Zoox. Due operazioni ufficializzate a pochi giorni di distanza dalla decisione di Bmw e Daimler di sospendere la loro cooperazione su questo fronte.

Operazione da oltre un miliardo di dollari, secondo i media americani

Waymo, una controllata di Alphabet (Google), aveva rinunciato alla realizzazione di auto in proprio due anni fa. Aveva preferito accordarsi con i costruttori, come FCA e JLR, per montare i propri dispositivi su veicoli esistenti. Ma l’intesa con la casa scandinava controllata dai cinesi di Geely la rilancia come protagonista a livello globale. Amazon, il colosso del commercio elettronico il cui volume d’affari ha beneficiato della pandemia, ha compiuto un passo importante per assicurarsi un possibile vantaggio competitivo. Le due società non hanno diffuso i dettagli economici dell’acquisizione, ma si parla di un oltre un miliardo di dollari, poco meno di 900 milioni di euro.

Grazie alle tecnologie di Zoox, Amazon potrebbe risparmiare 20 milioni l’anno

La Zoox continuerà a lavorare con Aicha Evans come Ceo e Jesse Levinson a capo dello sviluppo. La stima di Morgan Stanley è che grazie alle tecnologie della start-up americana Amazon possa ottenere risparmi nell’ordine di 20 milioni di dollari l’anno. La società californiana è stata fondata nel 2014 ed era stata valutata fino a 3,2 miliardi. Uno degli obiettivi era quello di realizzare veicoli a guida autonoma entro quest’anno. Una simile opzione consentirebbe ad Amazon di rafforzare ulteriormente la propria posizione di leader nel mercato, mettendo anche in difficoltà i rivali che consegnano alimenti.

Articoli precedente

In strada il prototipo della Bmw Serie 3 elettrica, sul mercato forse nel 2022

Articolo successivo

Nuova Audi Q5, il suv tre volte ibrido: a 12 Volt, a 48 Volt e anche plug-in