Home»News»Amazon vuole “volare” su Here, il consorzio tedesco delle mappe

Amazon vuole “volare” su Here, il consorzio tedesco delle mappe

0
Condivisi
Pinterest Google+

In Here, la divisione mappe di Nokia acquistata da Audi (per conto dell’intero gruppo Volkswagen), Bmw e Daimler per 2,5 miliardi di euro, si potrebbe profilare un un nuovo assetto societario. Secondo indiscrezioni raccolte in Germania il colosso americano del commercio elettronico Amazon (quasi 89 miliardi di dollari di fatturato nel 2014) starebbe trattando l’ingresso nella società. Cioè non si limiterebbe a diventare cliente, ma vorrebbe diventare comproprietario di Here. Né Amazon né i costruttori hanno voluto commentare la circostanza, mentre una fonte anonima avrebbe confermato l’esistenza della trattativa.

Le ragioni dell’interesse strategico di Amazon sono evidenti, considerata la capillare opera di distribuzione sul territorio: mappe aggiornate e sistemi di navigazione integrati possono portare ad un’ottimizzazione di tempi e consumi. E, naturalmente, anche un vantaggio competitivo rispetto ad eventuali rivali. I tre costruttori tedeschi avevano fin da subito fatto sapere di voler ampliare il bacino di riferimento anche ad altre case automobilistiche: più grande è l’utenza, maggiore è il flusso di informazioni in tempo reale che si possono ottenere. In qualche modo una risposta a distanza a Google. E l’eventuale ingresso di Amazon in Here potrebbe costituire una significativa evoluzione, anche in termini di concorrenza. In ogni caso, Daimler aveva fatto sapere da subito di voler “alleggerire” la propria posizione nel consorzio delle mappe Here e favorire l’ingresso di altri partner.

Articoli precedente

Nilox Bodyguard, la sicurezza a portata di clic e di smartphone

Articolo successivo

Yellow in TV: puntata del 21 marzo 2016