Home»News»Primo bozzetto ufficiale della nuova Hyundai i10: anteprima a Francoforte

Primo bozzetto ufficiale della nuova Hyundai i10: anteprima a Francoforte

0
Condivisi
Pinterest Google+

Primo bozzetto ufficiale della nuova Hyundai i10: anteprima a Francoforte

Con oltre venti costruttori assenti, Hyundai punta sul Salone di Francoforte (12 – 22 settembre): la casa coreana ha anticipato il bozzetto della nuova Hyundai i10. In precedenza la divisione Motorsport aveva annunciato il debutto della prima vettura elettrica da corsa all’IAA tedesco.

Il costruttore coreano non abbandona il segmento A

La casa asiatica ha deciso di continuare a rimanere nel segmento A, dal quale ha deciso di ritirarsi Ford, rinunciando anche alla KA+. A proposito della nuova Hyundai i10 il costruttore spiega che “le proporzioni sono state ridefinite in larghezza, altezza e dimensioni delle ruote“. Il risultato è un modello dall’aspetto “energico e agile”. L’ultima generazione della vettura è stata progettata, sviluppata e costruita in Europa. Tra gli elementi distintivi figurano l’ampia griglia frontale dal carattere sportivo che incorpora le luci di marcia diurne.

Nuova Hyundai i10 con una ricca dotazione di serie

Poi ci sono prese d’aria triangolari che accentuano la larghezza e la linea e migliorano l’aerodinamica della Hyundai i10. Il montante posteriore a forma di X identifica il modello concentrando l’attenzione sul logo. La compattissima coreana arriverà sul mercato con “nuove caratteristiche di connettività e sicurezza” di serie. Cioè con Blue Link, Apple CarPlay e Android Auto nonché retrocamera, ma anche Frenata Autonoma di Emergenza con riconoscimento di veicoli e pedoni. Fanno parte della dotazione standard il Mantenimento Attivo della Carreggiata e il Rilevamento della Stanchezza del Conducente. La regolazione automatica degli abbaglianti è uno degli equipaggiamenti a richiesta.

 

Articoli precedente

Peugeot 3008 Adventure, esemplare unico per la giungla del Vietnam

Articolo successivo

Benzina di nuovo sotto i 400 euro: giù i prezzi di IP, Italiana Petroli e Tamoil