Home»News»Audi A6 Avant, la rinnovata familiare con tecnologia mild-hybrid di serie

Audi A6 Avant, la rinnovata familiare con tecnologia mild-hybrid di serie

0
Condivisi
Pinterest Google+

Audi A6 Avant, la rinnovata familiare con tecnologia mild-hybrid di serie

Mild-hybrid e sempre spaziosa, la nuova Audi A6 Avant sarà disponibile in Italia nel corso dell’autunno. Il costruttore ha svelato il modello che disporrà della tecnologia mild-hybrid (MHEV) abbinata a tutti i motori. Il costruttore parla di un “ulteriore incremento del comfort e dell’efficienza” e, soprattutto di una “riduzione dei consumi nell’esercizio di marcia reale”.

Avanzamento per inerzia fra i 55 ed i 160 km/h

L’alternatore-starter è abbinato al sistema a 48 Volt e recupera fino a 12 kW di potenza in fase di decelerazione e immagazzina la corrente in una batteria agli ioni di litio dedicata. I dati sulla percorrenza non sono ancora stati diffusi, ma la nuova Audi A6 Avant avanza per inerzia fra i 55 ed i 160 km/h. Di più: la fase start/stop inizia già a 22 km/h. La gamma viene offerta con il cambio tiptronic a otto rapporti o con la trasmissione a doppia frizione S tronic a sette rapporti. I clienti potranno beneficiare anche della trazione integrale quattro col differenziale sportivo e dello sterzo integrale dinamico, entrambi a richiesta.

Nuova Audi A6 Avant con diametro di volta di 11,1 metri

Anche la nuova Audi A6 Avant misura 4,94 metri di lunghezza (1,89 di larghezza e 1,47 di altezza) e dispone di una bagagliaio flessibile la cui capacità oscilla tra 565 e 1.680 litri. Nonostante le dimensioni importanti, il diametro di volta è di 11,1 metri. “L’abitacolo – assicura la casa dei Quattro Anelli – risulta ancora più spazioso rispetto a quello del modello precedente”. Non influiscono la diversa impostazione del posteriore con il montante dietro molto inclinato. Grazie agli interventi sull’aerodinamica e, soprattutto, col nuovo motore entry level (disponibile tuttavia solo dopo il lancio), il Cx è di 0,27. Il top di gamma della nuova Audi A6 Avant si distinguerà per anche i proiettori a LED Matrix HD con abbaglianti ad alta risoluzione.

Fino a 23 tecnologie tra radar, telecamere, sensori e scanner laser

La potenzialmente generosa dotazione sul fronte della sicurezza potrà venire selezionata dai clienti sulla base delle esigenze. Saranno disponibili i pacchetti City e Tour. L’aggiornato Cruise Control adattativo ha anche il dispositivo di assistenza per il restringimento della corsia. Nella migliore delle configurazione, la nuova familiare di Ingolstadt può disporre fino a cinque radar, cinque telecamere, dodici sensori a ultrasuoni e uno scanner laser. La minimalista Audi A6 Avant monta il sistema MMI touch response grazie al quale chi sta al volante gestisce quasi tutte le funzioni attraverso due display. Uno, se la vettura dispone del sistema di navigazione MMI plus, da 10,1 pollici (a richiesta il virtual cockpit da 12,3) e l’altro da 8,6.

Articoli precedente

Ford Focus: presentata oggi la quarta generazione

Articolo successivo

Kia Stinger: triplo test per la sportiva coreana