Home»News»Auto autarchica ed elettrica (550 km di autonomia), joint-venture in Turchia

Auto autarchica ed elettrica (550 km di autonomia), joint-venture in Turchia

0
Condivisi
Pinterest Google+

Auto autarchica ed elettrica (550 km di autonomia), joint-venture inTurchia

Anadolu Group, BMC, Kıraça Holding, Turkcell e Zorlu Holding sono le società della Turchia che hanno concordato l’adesione ad una joint-venture per produrre un’auto elettrica. Il progetto è nato attorno alla cooperazione tra la NEVS, nata sulle ceneri della Saab, e l’ente nazionale del paese per la Scienza e la Ricerca (Tübitak).

La macchina verrà costruita sulla piattaforma della Saab 9-3

L’idea dell’auto autarchica risale al 2015 e a quanto pare entro la fine dell’anno dovrebbe venire presentato un primo prototipo. L’avvio della produzione dovrebbe avvenire entro il 2022, anche con l’obiettivo di rivoluzionare l’industria automobilistica del paese. Molti costruttori hanno fabbriche in Turchia, ma il governo vuole anche una società nazionale. Il piano di avanzamento del progetto è stato ufficializzato dal ministro delle attività produttive Mustafa Varank. La prima auto elettrica della Turchia dovrebbe avere un’autonomia a zero emissioni di 500 chilometri.

Almeno l’85% dei fornitori di componenti dovrà essere della Turchia

L’impresa dovrà essere sostenibile dal punto di vista economico e competitiva anche a livello internazionale. Le società coinvolte si occupano di veicoli commerciali (BMC e Kıraça Holding), di telefonia mobile (Turckcell), di auto (Anadolu, che ha rapporti stretti con Isuzu, Kia e Honda) e finanza (Zarlu Holding). La base dell’auto (e delle successive due varianti) dovrebbe essere la Saab 9-3. L’obiettivo è che almeno l’85% dei fornitori di componenti sia della Turchia.

Articoli precedente

Fusione Renault e FCA: tempi rapidissimi e Senard alla guida secondo Bloomberg

Articolo successivo

Sicurezza stradale, Mercedes lancia il triangolo a guida autonoma