Home»Electric»Più autonomia per la Model Y, la nuova soluzione adottata da Tesla

Più autonomia per la Model Y, la nuova soluzione adottata da Tesla

0
Condivisi
Pinterest Google+

La prossima Tesla Model Y disporrà di maggiore autonomia. Lo si intuisce da una novità disponibile nel libretto d’uso di bordo che accompagna il veicolo elettrico del costruttore californiano. Che informa che la macchina disporrà di un riscaldamento alimentato alimentato almeno in parte da una pompa di calore.

Il suv elettrico sfiorerebbe i 510 chilometri di raggio d’azione nel ciclo EPA

Cioè la stessa soluzione adottata fin dall’inizio dalla Bmw per la propria elettrica, la i3. Secondo le solite indiscrezioni, il raggio d’azione della Tesla Model Y arriverebbe a quasi 510 chilometri (315 miglia) nel ciclo di omologazione EPA, decisamente più restrittivo rispetto a quello europeo WLTP. Un valore importante, praticamente senza rivali nel segmento di riferimento. Ma il dato è in attesa di conferme ufficiali. Grazie all’adozione della pompa di calore, il suv a zero emissioni potrà razionalizzare l’uso della batteria.

Nuova modalità di guida offroad per la Tesla Model Y

L’accumulatore viene almeno in parte sollevato dall’obbligo di rifornire di energia anche l’impianto di riscaldamento. Perché la pompa utilizza come fonte anche il calore esistente. Sulla prossima Tesla Model Y (4,75 metri di lunghezza e 2,891 di passo) sarà inoltre disponibile anche una nuova modalità di guida Offroad. Sui fondi sdrucciolevoli, la nuova funzione u-Sprung è in grado di dirottare la coppia a seconda delle necessità tra asse anteriore e posteriore. L’u-Split garantisce la stessa operazione tra la parte destra e sinistra.

 

Articoli precedente

Un milione elettriche l'anno, il progetto automobilistico più pazzo al mondo

Articolo successivo

Nuova sforbiciata dei prezzi di Eni e Tamoil, calano benzina e diesel