Home»News»Batterie sotto stress: incidenti in Bosch e Porsche

Batterie sotto stress: incidenti in Bosch e Porsche

0
Condivisi
Pinterest Google+

La notizia non è ufficiale. Anzi, i diretti interessati stanno cercando di mantenerla segretissima per ragioni evidenti, però qualcosa è trapelato. Nelle scorse settimane – le date esatte, ovviamente, non sono note, ma in momenti piuttosto vicini – sono scoppiati incendi nei reparti di sviluppo di Porsche in Germania e di Bosch in Cina innescati dal malfunzionamento di batterie al litio impiegate su prototipi di vetture ibride. Sembra che gli incidenti si siano verificati non durante l’utilizzo su strada delle vetture, ma nelle fasi di riposo, mentre le auto erano ricoverate in officina e senza alcun preavviso. Forse in fase di ricarica.

Non si può, ovviamente, non ricordare l’allarme che si è diffuso nello scorso mese di ottobre, causato da casi di esplosione delle batterie degli smartphone Samsung Note 7, che sono stati richiamati in fabbrica e che, ancora oggi, non possono essere imbarcati sugli aerei di linea per timore che il ripetersi dell’inconveniente durante un volo possa produrre conseguenze catastrofiche. Il fatto è che ai produttori di batterie viene chiesto sempre di più in termini di erogazione di potenza e di velocità di ricarica, ma anche una riduzione importante dei pesi e dei costi di produzione. E questo potrebbe essere incompatibile con le necessarie garanzie di sicurezza e affidabilità. Anche in considerazione del fatto che, secondo alcuni esperti, le batterie al litio sarebbero già oggi arrivate al 90% del loro potenziale fisiologico e non possono più offrire quei margini di sviluppo che invece servirebbero a chi produce gli utilizzatori di energia elettrica.

Il timore – fondato a questo punto – è che il problema riguardi anche le vetture ibride ed elettriche, dal momento che le case automobilistiche stanno facendo a gara a promettere autonomie sempre maggiori a “emissioni zero” e prezzi al pubblico più intriganti.

Articoli precedente

Yellow in TV: puntata del 7 novembre 2016

Articolo successivo

Monza Rally Show: Andreucci primo nella categoria R5