Home»News»Best Value Player, due nuovi concorsi di Dacia lanciati con l’Udinese Calcio

Best Value Player, due nuovi concorsi di Dacia lanciati con l’Udinese Calcio

0
Condivisi
Pinterest Google+

Best Value Player, due nuovi concorsi di Dacia lanciati con l’Udinese Calcio

In questa strana Italia bisogna andare in uno stadio di calcio, il Dacia Arena di Udine, per sentire parlare di “inclusione” e trovare un mecenate per i giovani. Il decennale matrimonio (una durata da encomio) tra Udinese Calcio e Dacia ha portato al lancio di due nuove iniziative che coinvolgono non solo gli appassionati. Una è destinata al grande pubblico degli appassionati del fantacalcio, l’altra ai calciatori della galassia bianconera attorno alla cui Academy ruotano 73 società.

Alla ricerca che “calciatori che tutti vorrebbero”

Entrambe, in linea con la filosofia Dacia, premiano il valore “vero”: il rapporto tra rendimento e quotazione per i giocatori di Serie A e il rapporto tra rendimento profitto scolastico fra i giovanissimi (anni 2004 e 2005). La prima operazione si chiama Best Value Player, la seconda Best Value Young Player. Il primo concorso si basa su un algoritmo elaborato dalla Gazzetta dello Sport che integra una serie parametri relativi ai calciatori e che, tendenzialmente il martedì, avrà la sua ribalta cartacea sul quotidiano rosa. Verrà stilata una classifica in base ai risultati settimanali a partire dal prossimo week end.

Ciro Ferrara: “Molto interessante per chi fa scouting”

I fan potranno votare il calciatore che, secondo loro, vincerà il titolo di Best Value Player. Il voto verrà chiuso al termine del campionato. In palio ci sono una Dacia Sandero e 50 abbonamento alla Gazzetta dello Sport. “È molto interessante per chi fa scouting”, ha commentato l’ex azzurro Ciro Ferrara, di nuovo testimonial dell’iniziativa di Dacia. Il concorso riservato ai giovani si basa sui risultati scolastici delle pagelle del primo quadrimestre e sul giudizio di Andrea Carnevale, già compagno di squadra di Ferrara a Napoli, e selezionatore di talenti per conto dell’Udinese.

Best Value Player: Dacia e La Gazzetta dello Sport insieme per premiare il giocatore con il miglior rapporto tra quotazione e prestazione in campo

Dacia e Best Value valorizzano l’acquisto intelligente

“Dacia si conferma brand di riferimento in tema di acquisto intelligente”, ha osservato Francesco Fontana Giusti, direttore della Comunicazione & Immagine di Renault Italia. “Perché – ha aggiunto – ha un’offerta che continua a posizionarsi al miglior rapporto qualità-prezzo“. Il tema dell’inclusione è stato affrontato da Stefano Campoccia, l’avvocato che è vice presidente dell’Udinese Calcio. Ha parlato di un “meeting pot” e dell’importanza della formazione: “Vogliamo investire sul bambino prima che sul giocatore“. Indipendentemente dal colore della sua pelle e dalla sua provenienza. Nessuna discriminazione, insomma.

 

Articoli precedente

Rally, a Neuville il Tour de Corse nel power stage. La ruota tradisce Evans

Articolo successivo

Yellow Motori in TV: la puntata del 31 marzo 2019