Home»News»BMW/ i8, in anteprima la prova su strada

BMW/ i8, in anteprima la prova su strada

1
Condivisi
Pinterest Google+

Santa Monica (California) – Tre cilindri e 1500 cc per 362 cv e 132.500 euro: la i8, che arriverà in Italia a giugno, mette in discussione tutti quelli che finora sono stati i parametri delle supercar.
Il piccolo turbobenzina, montato trasversalmente dietro l’abitacolo, eroga ben 231 cv, mentre altri 131 cv vengono dal motore elettrico anteriore, collegato alle ruote anteriori e le due unità si combinano variamente secondo le necessità di marcia momentanee o il programma di funzionamento scelto da chi guida. In modalità completamente elettrica, comunque, si può marciare per 37 km, a velocità fino a 120 km/h, mentre quando tutti i motori sono in azione la i8 ha la trazione integrale.
 
La tecnologia costruttiva è simile a quella dell’elettrica i3, quindi sono utilizzati il carbonio per la cellula abitativa e l’alluminio, con lo scopo di contenere il peso. L’abitacolo ha due posti veri davanti e due posteriori ridotti ai minimi termini, come il bagagliaio, del resto.
 
Su strada si apprezza prima di tutto la leggerezza, visto che nonostante la presenza di due motori e degli accumulatori la i8 pesa, a vuoto, solo 1490 kg. In modalità elettrica si viaggia già spediti mentre quando si impiega il motore a benzina le prestazioni diventano eccezionali: in modalità Sport la velocità tocca i 250 km/h autolimitati, mentre si passa da 0 a 100 in 4”4, come una Porsche 911 Carrera. Anche la sonorità diventa aggressiva e coinvolgente, grazie all’uso di risuonatori sull’aspirazione e sullo scarico, ma anche un generatore di frequenze che utilizza gli altoparlanti del sistema hi-fi.
 
Il cambio è automatico a 6 marce con leve al volante (lo stesso che impiegano le nuove Mini) ed è ragionevolmente rapido, anche se non fulmineo, però uno o due rapporti in più renderebbero la i8 ancora più godibile, e lo sterzo non ha forse la rapidità e il feedback di una sportiva purosangue tradizionale, ma si può davvero essere entusiasti da quadro prestazionale della i8, visti anche i consumi ed emissioni ai minimi termini: la BMW dichiara la bellezza di quasi 48 km/litro e 49 g/km di CO2 nel ciclo combinato anche se, naturalmente, per questo valore si considera una parte consistente di marcia solo elettrica. Ma anche guidando a ritmo elevato in condizioni reali, si sta sempre sopra i 10 km/litro. Le batterie possono essere ricaricate tramite una presa casalinga e, in questo caso, sono necessarie circa due ore per ottenere una capacità operativa dell’80% usando un wallbox. Si può comunque provvedere al rifornimento degli accumulatori anche in marcia.
 
L’interno, pur futuristico, riprende gli stilemi BMW più di quanto non succeda all’esterno e la dotazione è abbastanza completa, ma non esattamente “full optional” come ci si aspetterebbe visto il prezzo. Le emissioni dichiarate permettono comunque alla i8 di rientrare nella massima fascia di incentivazione all’acquisto e, nonostante la potenza totale dichiarata, le tasse devono essere calcolate solo sui 231 cv provenienti dal motore a benzina.
 
{gallery}articoli/bmwi8_california{/gallery}

Articoli precedente

FORD/ Fields (53) dal primo luglio succede ad Alan Mulally

Articolo successivo

ITALIA/ Rallenta crescita in aprile, solo +1,9%. "Romba" Porsche