Home»News»Bmw iNext, lo Sport Activity Vehicle del futuro da 750 km di autonomia

Bmw iNext, lo Sport Activity Vehicle del futuro da 750 km di autonomia

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bmw iNext, lo Sport Activity Vehicle del futuro da 750 km di autonomia

Per il momento si chiama ancora Bmw iNext, anche se nel 2021, quando dovrebbe debuttare sul mercato, sarà probabilmente Bmw i5. Oggi sarebbe un suv, ma la casa dell’Elica preferisce la definizione Sport Activity Vehicle, ovvero sav.

L’elettrificazione riguarderà anche Mini, la X3 e le serie 3, 5 e 7

Per il momento sono dettagli, in futuro forse meno. Si vedrà. Il modello, presentato in modo itinerante all’interno di Boeing 777F della Lufthansa Cargo, fa parte della strategia di elettrificazione del costruttore bavarese. Che include la Mini a zero emissioni promessa per il 2019 che verrà prodotta sia in Germania sia in Cina ed anche la prima Bmw non della gamma “i”, la X3. Anche per le serie 3, 5 e 7 sono previste delle varianti a zero emissioni. Il costruttore non ha svelato dettali “superflui” come le dimensioni, ma la Bmw iNext ha le sembianze di ammiraglia informato crossover equipaggiata con enormi cerchi da 24”.

Bmw iNext per il momento ancora con il volante

Pur mantenendo l’inconfondibile doppio rene, l’elettrica del domani ha un frontale decisamente nuovo ed è caratterizzata anche da vari elementi blu. Per la batteria (l’altezza delle singole celle è di 11 centimetri) si parla di 110 kWh equivalenti ad un’autonomia di almeno 750 chilometri. Lo spunto da 0 a 100 all’ora dovrebbe avvenire in meno di 3 secondi. La versione “base” (si fa per dire) dovrebbe raggiungere i 550 di percorrenza. Pur essendo stato progettata per la guida autonoma, Bmw ha deciso di mantenere il volante, vale a dire il livello 4 (su 5).

Articoli precedente

Alfa Romeo Giulia Veloce: vorrei ma non posso?

Articolo successivo

Porsche addio diesel, elettrificazione dal 2019. La sola 911 sarà "termica"