Home»News»Bmw multata (136 mln) anche in Svizzera. Inchiesta tv solleva il caso

Bmw multata (136 mln) anche in Svizzera. Inchiesta tv solleva il caso

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bmw multata (136 mln) anche in Svizzera. Inchiesta tv solleva il caso

Bmw multata anche in Svizzera, la nazione con una concentrazione di milionari come in nessun altro paese al mondo. Ma il costruttore non poteva impedire ai concessionari europei di vendere auto ai clienti elvetici. La casa bavarese è stata condannata dal Tribunale Federale a versare la multa di 157 milioni di franchi svizzeri (136 milioni di euro) inflitta nel 2012 dalla Commissione sulla concorrenza (COMCO).

Sanzione pesantissima nel paese dei milionari

Poco importa, appunto, se nel paese risiedono 7.071 milionari ogni 100.000 abitanti (in Italia sono 2.112). In ultima istanza i giudici hanno respinto il ricorso di Bmw su un contenzioso cominciato nel 2010 in seguito ad un’inchiesta televisiva andata in onda nel mese di ottobre. La casa dell’Elica aveva proibito ai dealer con sede nello spazio economico europeo di vendere auto Bmw e Mini ai clienti domiciliati in Svizzera. Fatti due conti, era stato rilevato che gli elvetici erano costretti a pagare fino al 25% in più per l’acquisto di un veicolo. Agli automobilisti svizzeri era stato di fatto impedito di beneficiare del cambio favorevole franco/euro. Nel dicembre del 2015 il Tribunale Amministrativo Federale aveva stabilito che Bmw aveva violato la norma sui cartelli e sulla concorrenza.

Ricorso respinto, Bmw multata in via definitiva

Il Tribunale Federale ha condiviso la sentenza del TAF ed ha disposto il versamento della somma in via definitiva. Malgrado la violazione sia stata considerata di gravità “solo” media, la sanzione economica è una delle più pesanti inflitte dalla COMCO. Bmw ha già pagato la multa. L’ammenda arriva a pochi giorni di distanza da quella disposta nei suoi confronti anche della autorità della Corea del Sud. Malgrado per la prima volta nella propria storia abbia già superato quota due milioni di unità consegnate in 10 mesi, Bmw sta perdendo terreno in Europa. Secondo gli ultimi dati di mercato diffusi dall’ACEA, il gruppo ha ceduto il 7,4% in ottobre, il brand addirittura il 9,2%.

Articoli precedente

Eni, grazie anche al dollaro, rilancia i ribassi lima i prezzi di benzina e diesel

Articolo successivo

Yellow in TV: puntata del 27 ottobre 2017