Home»News»Bmw sceglie un “novizio” dell’auto per sostituire Ian Robertson

Bmw sceglie un “novizio” dell’auto per sostituire Ian Robertson

2
Condivisi
Pinterest Google+

Dal prossimo primo gennaio Ian Robertson, classe 1958, sarà sostituito dal 52enne olandese Pieter Nota quale numero uno delle vendite di BMW Group. Lo ha ufficializzato la casa bavarese annunciando che il manager britannico andrà in pensione. Ma dall’inizio dell’anno e fino al 30 giugno Robertson sarà ambasciatore del gruppo nel Regno Unito. BMW ha appena completato la propria squadra di designer.

Il futuro top manager che arriva da Philips

BMW ha scelto di puntare su un dirigente esterno per il delicato ruolo di Robertosn. Nota, infatti, è attualmente numero uno del Marketing e vice presidente esecutivo della divisione Salute Personale di Philips. Nel suo curriculum figurano anche ruoli importanti in Beiersdorf e Unilever, ma non nell’automotive. Uno degli uomini chiave di BMW, insomma, è un neofita nel comparto. Una scelta per certi diversi interessante, che delinea forse anche possibili nuovi approcci al mercato destinato a mutare radicalmente nei prossimi anni.

In BMW un record dopo l’altro con Robertson

Norbert Reithofer, presidente del Consiglio di Sorveglianza di BMW Ag ha riconosciuto a Robertson la capacità di “raggiungere un record di vendite dietro l’altro e garantire la crescita della società anche in tempi difficili”. Dopo un decennio di lavoro in questo ruolo, al manager britannico sono andati i ringraziamenti per la sua dedizione. La nomina di Nota è stata commentata dal Ceo del gruppo: “Con lui abbiamo ingaggiato un manager di esperienza nel campo delle vendite e del marketing con un profilo internazionale”, ha dichiarato.

Articoli precedente

Porsche Panamera Sport Turismo: quando la coda fa la differenza

Articolo successivo

Here, il consorzio delle mappe, "imbarca" Continental. E forse anche Ford