Home»News»BMW Serie 5, la settima generazione sarà (circa) così

BMW Serie 5, la settima generazione sarà (circa) così

0
Condivisi
Pinterest Google+

BMW Serie 5: a Monaco stanno ultimando i lavori sul nuovo modello, dopo che la sua acerrima rivale Mercedes Classe E è appena stata rinnovata da cima a fondo. Sul mercato dal 2010, per la BMW Serie 5 di sesta generazione è cominciato il conto alla rovescia: nel 2017, infatti, scatterà anche per lei la “regola del 7”. Sette come gli anni di età, soglia limite di permanenza sul mercato prima dell’avvicendamento con il modello nuovo. Un progetto che i collaudatori e gli ingegneri di Monaco di Baviera stanno mettendo a punto nel caldo e nel freddo estremo, tenendo conto che molta della tecnologia della vettura sfrutta quanto maturato con la nuova Serie 7. In comune con l’ammiraglia, infatti, la nuova Serie 5 avrà il CFRP, ovvero il Carbon Fiber Reinforced Polymer: materiali leggeri e molto resistenti utilizzati per i cofani, il tetto, i pannelli portiera, etc., la tecnologia di assistenza alla guida, molti dei motori e dei cambi, oltre alla piattaforma, seppur con passo accorciato.

Dal punto di vista del design, è ancora presto per dare indicazioni precise, ma da quello che si può vedere dagli scatti rubati degli americani di Motor1.com, si intuisce già che il doppio rene, vero marchio di fabbrica, si allarga ulteriormente e, come sulle BMW degli ultimi anni arriva a toccare i proiettori. A loro volta, i fari della nuova BMW Serie 5 sono più larghi e alti: la parte superiore “sconfina” nel cofano motore e dà al frontale della vettura una maggiore luminosità. Nella vista laterale, spicca l’abitacolo “spostato” verso il posteriore, come a vole comunicare un senso di “carico” sulle ruote di trazione. Proprio per questo, il terzo volume non solo si accorcia, ma è inclinato e sembra quasi un prolungamento del lunotto: l’effetto, per intenderci, è molto Jaguar XF.

Articoli precedente

Diesel, i prezzi alla pompa scendono fino a 2 cent al litro

Articolo successivo

Peugeot 508 Berlina, la seconda carrozzeria per le flotte