Home»News»BMW toglie i veli alla nuova Serie 5 Touring

BMW toglie i veli alla nuova Serie 5 Touring

2
Condivisi
Pinterest Google+

Prosegue il rinnovamento BMW dedicato alla Serie 5: dopo aver presentato la berlina, pochi mesi fa, in queste ore la Casa ha tolto i veli alla nuova generazione della Serie 5 Touring, che debutterà al Salone di Ginevra –in scena dal 9 al 19 Marzo– per poi esordire commercialmente nel mese di giugno. La nuova station bavarese, centimetro alla mano, si mostra più grande rispetto al modello uscente: è cresciuta in lunghezza di 36 millimetri (arrivato a 4.943 mm), in larghezza di 8 millimetri (1.868 mm) e in altezza di 10 millimetri (1.498 mm). Anche il passo di 2.975 millimetri risulta allungato di 7 millimetri, mentre le capacità di carico minima del bagagliaio è aumentata a 570 litri (la massima raggiunge i 1.700 litri).

L’ammodernamento delle linee esterne riprende gli stilemi introdotti dalla sorella berlina, con l’aggiunta di una caratterizzazione specifica per la coda. L’abitacolo, particolarmente tecnologico, è stato aggiornato per garantire una maggior comodità e versatilità. In tal proposito vanno segnalati il divanetto posteriore divisibile nel rapporto 40:20 40, lo sblocco elettrico telecomandato dello schienale del divanetto attraverso un pulsante nel bagagliaio, il lunotto ad apertura separata e l’azionamento automatico del cofano del bagagliaio, con l’optional dell’apertura e della chiusura touchless.

A bordo della Serie 5 Touring non mancano poi numerosi sistemi di assistenza, d’ultima generazione, che avvicinano sempre più la vettura alla guida automatizzata. Oltre al segnalatore di traffico laterale e di strada con precedenza, il progresso in tale direzione è evidenziato dal Lane Change Assistant, dall’assistente di mantenimento di corsia con protezione attiva anticollisione laterale e dall’assistente durante le manovre di evasione collisione. I nuovi sistemi assistono il guidatore nelle manovre di sterzo e di guida in corsia fino alla notevole velocità di 210 km/h. Il sistema BMW Connected, inoltre, provvede a stabilire un’interconnessione senza interruzioni tra la vettura e lo smartphone del guidatore, così da poter visualizzare/gestire numerose funzionalità dell’auto direttamente da remoto.

Prendendo in considerazione l’aspetto tecnico, gli ingegneri dell’Elica per mantenere una dinamicità elevata sono ricorsi a una tecnica di assetto costruita ex novo e all’utilizzo di materiali leggeri per contenere il peso (come sulla berlina). Ulteriori finezze sono rappresentate dall’ammortizzazione pneumatica dell’asse posteriore con regolazione automatica del livello (offerto di serie) e da alcuni interessanti optional come il Dynamic Damper Control, il sistema Adaptive Drive con stabilizzazione attiva antirollío e l’Integral Active Steering. Quest’ultimo è ora disponibile anche in combinazione con xDrive e l’assetto M Sport con abbassamento della vettura di 10 millimetri.

Al momento del lancio la Serie 5 Touring sarà disponibile in cinque varianti. Si parte dalla 530i Touring equipaggiata con motore quattro cilindri a benzina di 2.0 litri, da 252 CV e 350 Nm, e cambio Steptronic a 8 rapporti. Salendo di livello s’incontra la 540i xDrive Touring con il suo 3.0 litri da 340 CV e 450 Nm, abbinato alla trasmissione Steptronic e alla trazione integrale intelligente. Il versante diesel è invece aperto dal propulsore 2.0 litri (190 CV, 400 Nm) della 520d Touring, con cambio manuale a 6 rapporti (a richiesta è disponibile anche lo Steptronic). La gamma è completata dal propulsore diesel sei cilindri in linea da 3.0 litri, della 530d Touring, che mette a disposizione una potenza di 265 CV e una coppia massima di 620 Nm. Il “tremila” si può affiancare sia alla trazione posteriore che alla trazione integrale ed è abbinato a un cambio Steptronic a 8 rapporti.

Articoli precedente

Nuova Porsche 911 Carrera GTS: potenza in ascesa

Articolo successivo

Porsche: la versione Platinum Edition debutta sulla Cayenne S