Home»News»Germania, incentivi per auto con motori termici. Indiscrezioni: 3.000 euro

Germania, incentivi per auto con motori termici. Indiscrezioni: 3.000 euro

0
Condivisi
Pinterest Google+

La Germania avrebbe deciso di estendere il piano di incentivi per l’acquisto di auto nuove andando così incontro all’industria dell’auto ed alla rete di vendita. Il condizionale è ancora d’obbligo, anche se la fonte è autorevole, ossia la versione tedesca di Automotive News.

In Germania sono giù previsti fino a 6.000 euro per le auto a zero emissioni

Che non cita alcuna fonte, ma spiega di aver raccolto informazioni secondo le quali il bonus riguarderà anche l’acquisto di auto con motori tradizionali. All’inizio dell’anno l’incentivo era stato aumentato fino a 6.000 euro per le auto a zero emissioni (incluse quelle a celle a combustibile) ed a 4.500 per quelle plug-in. Il bonus massimo riguarda i modelli con un listino fino a 40.000 euro. Per quelli oltre questo listino il contributo arriva a 5.000 e 4.000 euro. Per rilanciare il mercato dell’auto, nonostante la contrarierà della maggioranza dei tedeschi, l’esecutivo di Angela Merkel intenderebbe sostenere con fino a 3.000 euro l’acquisto di auto con motore termico.

Presso i concessionari sono parcheggiate per 14,8 miliardi di controvalore

I costruttori dovrebbero contribuire per il 50% al bonus. Secondo gli ultimi dati forniti dalla ZDK presso i concessionari del paese sarebbero stoccate auto nuove per un valore di 14,8 miliardi di euro. L’intervento sollecitato dalla VDA, l’associazione dei costruttori che operano in Germania presieduta da un’ex ministra della stessa Merkel, Hildegard Müller, potrebbe essere un segnale anche per altri paesi. Ad esempio l’Italia, dove nei piazzali erano ferme 350.000 auto per un controvalore di 7 miliardi. Il mondo dell’auto, che nel Belpaese vale poco meno di un quinto del PIL, è rimasto deluso per non essere stato considerato nel Decreto Rilancio.

Articoli precedente

Nuova puntata TV: le due anime della ripresa

Articolo successivo

Formula E virtuale a Berlino, trionfa Rowland. Wehrlein sempre leader