Home»News»Borgward entro 5 anni in Borsa, a Francoforte la quotazione

Borgward entro 5 anni in Borsa, a Francoforte la quotazione

0
Condivisi
Pinterest Google+

Borgward non ha ancora venduto nemmeno un’auto – non dopo la sua “rinascita”, almeno – ma già pianifica il debutto in borsa (a quella di New York si è appena “presentata” Ferrari). Lo rivela il settimanale tedesco Automobilwoche che cita fonti del settore finanziario. La quotazione avverrebbe presso la Borsa di Francoforte dove già sono registrati gli altri costruttori della Germania. Il collocamento dovrebbe avvenire entro i prossimi 5 anni, con un margine di un anno, in più o meno. L’obiettivo è ambizioso per un marchio “resuscitato” dal nipote del fondatore oltre mezzo secolo dalla fine della produzione in serie dell’ultimo modello. La prima auto è stata presentata appena qualche mese fa al Salone di Francoforte. Si tratta del suv BX7 destinato a venire commercializzato in in Germania, e quindi in Europa, o almeno in una parte di essa, solo a partire dal 2017 in versione esclusivamente elettrica con 250 chilometri di autonomia o ibrida plug-in, con un motore termico per aumentare il raggio d’azione.

Il rilancio del marchio fondato nel 1919 da Carl Borgward è un’operazione condotta dal nipote, Christian, con capitali sostanzialmente cinesi, cioè gli investitori di Foton, specializzati nella fabbricazione di veicoli commerciali. Cina, dove dovrebbe avvenire la produzione, e Germania, dove ha sede il quartier generale (a Stoccarda, per la precisione), saranno i due mercati “domestici” di Borgward. La sede operativa cinese verrà inaugurata in gennaio a Pechino. Il nuovo CEO Ulrich Walker, già top manager di Daimler proprio nel Regno di Mezzo, ha spiegato che Borgward ha già sottoscritto i contratti con 40 concessionari in Cina. Grazie a queste intese il costruttore avrà una rete di vendita in 50 città da oltre un milione di abitanti nel paese. Secondo i piani di sviluppo, già a fine 2016, il numero dei concessionari dovrebbe raggiungere quota 100. Le prime auto a marchio Borgward dovrebbero venire commercializzate in primavera in Cina. L’obiettivo è di arrivare entro il il 2020 a mezzo milione di unità vendute l’anno.

Articoli precedente

Password dimenticate costano a Volkswagen un milione di euro l'anno

Articolo successivo

Diesel, il prezzo è precipitato ai minimi da sette anni